Le donne di Renzi, l’opinione di Angiolo Alerci

LE DONNE DI RENZI ( lo amano o lo odiano)

Attorno al Segretario del P.D. Renzi, ex Presidente del Consiglio, hanno gravitato e continuano a gravitare molte donne.
Diverse sono state portate alla conoscenza della pubblica opinione per gli incarichi ricoperti con sufficiente, buono o ottimo risultato, mentre altre si distinguono con una netta contrapposizione mista di rancori e vendette.
Tra le prime ricordiamo le Ministre ,Marianna Madia, Maria Elena Boschi e in seno alla direzione centrale del partito Elena Bonetti Angela Marcianò, Giusi Nicolini, Debora Serracchiani ed altre, mentre un posto di rilevanza europea è stato riservato per Margherita Mogherini che con grande professionalità gestisce il settore degli affari esteri dell’U:E..
Ma altre donne si sono mosse e continuano a muoversi in netta contrapposizione e tra queste Bianca Berlinguer e Susanna Camusso.
La prima liquidata dal Partito dalla Direzione di Raitre e la seconda, Segretaria Generale della CGIL,per incompatibilità di carattere.
Le risposte della Berlinguer e della Camusso non si sono fatte attendere.
La Belinguer retrocessa da Direttore a redattrice della pagina televisiva di Raitre “Cartabianca”, intrattiene giornalmente con grande disinvoltura personaggi di diversa estrazione, trattando argomenti disparati anche di un certo livello, ma creando sempre l’occasione di chiudere la serata spostando la discussione ed aver sempre creato sistematiche valutazioni negative nei confronti di Renzi.
Il 23 marzo 2017, in una mia nota dal titolo “La sceneggiata della RAI”,pubblicata su diversi giornali on line ed inserita alla pag.34 del mio terzo libro in corso di stampa “ Cronaca e riflessioni sulla politica italiana”, così scrivevo:
“Recentemente la RAI ha licenziato Bianca Berlinguer, figlia del più grande Segretario del Partito Comunista Enrico, dalla direzione di Raitre, su sollecitazioni della sua stessa parte politica, affidandole una nuova rubrica CARTABIANCA..
Il nome della rubrica ha tratto molti in inganno; Cartabianca per potere agire in assoluta autonomia,senza condizionamenti ? Oppure carta (di) Bianca, come è stato interpretato dalla stessa conduttrice la quale, memore dello scherzo fattole di dimissionarla dalla direzione della rete, la utilizza prevalentemente per togliersi tutti i sassolini accumulati, indirizzando continuamente i dibattiti in forte polemica con colui che è il Segretario del P.D.?”

Questo è quello che scrivevo otto mesi fa’; oggi la situazione è notevolmente
peggiorata.
La seconda, la Camusso, ha stravolto quello che storicamente è stato il rapporto PCI / CGIL.
La CGIL era la stampella del vecchio PCI e spesso veniva anche usata per scopi completamente diversi da quelli istituzionali. Le valutazioni che giornalmente la Camusso ha fatto e continua a fare nei confronti di Renzi. ex Presidente del Consiglio e Segretario del P.D. e del governo espresso dal P.D., sono di un livore eccezionale ,tentando di operare per agevolare la costituzione di un’area di opposizione, cosiddetta di sinistra, per mortificare e punire Renzi responsabile di alcuni provvedimenti assunti senza la sua preventiva autorizzazione.
E’ di questi giorni la rottura che si è verificata all’interno del sindacato su una proposta di accordo con il governo, accettata dalla CISL e dall’UIL, non approvata dalla CGIL che subito ha attivato le procedure per uno sciopero generale.
Alla Camusso le critiche su Renzi interessano più di una larga intesa sindacale.
In compenso Renzi continua a comportarsi dando ai suoi avversari la possibilità di fare interpretare le loro decisioni come risposte alle sue continue e pesanti provocazioni.

angiolo alerci

Visite: 85

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI