Le belle storie: come un un film a lieto fine ma questa volta nella realtà: quella tra il piccolo Giuseppe ed il cavallo Aramis

Questa che stiamo per raccontarvi è una storia a lieto fine, quella di un amore a prima vista, l’amore incondizionato tra un bambino ed un cavallo, il dolce Aramis.
Giuseppe Messina un bambino di 12 anni di Villarosa, grande appassionato di cavalli e di equitazione in particolare del salto ad ostacoli, dopo anni di frequenza e di duro lavoro con i cavalli del centro ippico dove è iscritto, vuole comprare un cavallo tutto suo ed inizia, assieme a suo padre, a visitare vari allevamenti e maneggi della Sicilia alla ricerca del cavallo adatto a lui.
La ricerca va avanti per giorni, finché i suoi occhi non si incontrarono con quelli dolcissimi di un Castrone Sauro, nonostante l’aspetto non proprio esaltante in quanto denutrito, nonostante che ormai quasi nessuno volesse occuparsi di lui, è stato amore a prima vista. Giuseppe capì in quel preciso momento che il cavallo che tanto aveva cercato era proprio Aramis, nonostante l’allevatore gli sconsigliò vivamente l’acquisto in quanto era un cavallo irascibile, incontrollabile e soprattutto non adatto ai bambini e quindi, purtroppo come accade in questi casi, destinato al macello.
Fu un colpo al cuore, non c’era tempo da perdere bisognava salvarlo, bisognava dare una nuova vita a quel cavallo così dolce e sensibile, non se lo sarebbe mai perdonato e così riuscì a convincere suo padre a portarselo a casa, salvandolo dalla sua atroce fine.
Da quel giorno iniziò una nuova vita per entrambi, seguirono molte settimane di duro lavoro assieme all’istruttore Antonio Mastrosimone, in cui impararono a conoscersi ed ad entrare in simbiosi e anche se furono giorni difficili. C’era, in Giuseppe, la consapevolezza che comunque loro erano insieme a faticare ed impegnarsi e in fondo non era assolutamente quel cavallo irascibile che gli era stato descritto, anzi era un animale dall’indole gentile. Aveva solamente bisogno di amore, quello che stava ricevendo incondizionatamente e che lui ricambiava. E il duro lavoro paga. In questi anni sono arrivate tantissime soddisfazioni, conquistando il primo posto regionale di salto ostacoli 60 cm. categoria juniores nel circuito regionale Engea Oipes. Giuseppe ha dimostrato di essere un piccolo grande cavaliere con svariati primi posti nella categoria 80 cm e per ultimo si è brillantemente distinto nelle gare regionale svolte il 26 e 27 maggio presso l‘ Athena Resort di Scoglitti (RG) in occasione delle Pigiessiadi 2018 sia nella categoria 80 cm dove ha conquistato il primo posto che nella categoria dimostrativa 100 cm.
Insomma quello che sembrava potesse essere un destino segnato e crudele, si è trasformato in una splendida realtà fatta di passione, fiducia reciproca, stima e tanto tanto amore. Proprio come in un film, lieto fine.

Visite: 1997

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI