Lavoro, il futuro nell’ennese sta nelle Start Up

Scuola, lavoro, futuro. E’ il percorso tracciato ieri nell’incontro sulle Sturt Up innovative all’Istituto d’istruzione superiore Lincoln di Enna alla presenza dei vertici regionali dell’Ircac, Confcooperarive, del mondo universitario e delle professioni. In un auditorium gremito di studenti delle quinte classi dell’indirizzo tecnico commerciale, linguistico ma anche dell’alberghiero e della moda del Professionale Federico II sono state fornite informazioni per chi dopo il diploma voglia intraprendere una esperienza imprenditoriale. E la costituzione di una cooperativa sarebbe la più vantaggiosa anche se opportunità tra le meno conosciute. La nascita di una start up con una società cooperativa, come precisato sia dal commissario regionale dell’Ircac Antonio Carullo che dal dirigente dello stesso istituto Giacomo Terranova è vantaggiosa. L’Ircac, riesce a erogare finanziamenti a istanza completa da 30 a 60 giorni con tasso di interesse di poco meno dello 0,40%. “Come istituzione scuola abbiamo il dovere di pensare al futuro dei ragazzi – ha detto il docente Dario Cardaci promotore della giornata – e l’autoimpresa è una delle opportunità”. “Alla persona la dignità la da il lavoro – ha detto il dirigente scolastico del Lincoln Angelo Di Dio – e noi abbiamo il dovere di dare speranze”. “Come Ircac crediamo nelle start Up – ha detto Carullo – abbiamo una linea di credito dedicata che dal 2008 ha fatto nascere non meno di 300 imprese”. “Il mondo della cooperazione giovanile ha nel futuro grandi prospettive – ha continuano il preside del corso di Economia all’Università Kore Vincenzo Fasone – anche se tutto da scoprire”. “L’ordine dei Commercialisti è disposizione nel sostenere la nascita di nuove start up – ha assicurato il presidente dell’ordine dei commercialisti di Enna Fabio Montesano – è importante continuare ad investire nella cultura e con percorsi di pianificazione e programmazione”. “Il mondo della cooperazione da sempre ha dimostrato di arrivare dove le altre imprese non riescono – ha detto il vice presidente regionale di Confcooperative Cesare Arangio – da sempre siamo a fianco del mondo della scuola e vogliamo continuare ad esserlo”. E al termine della giornata la firma di protocolli di intesa tra Confcooperative con sia l’Istituto Lincoln che con l’Istituto Tecnico Superiore.

Visite: 1309

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI