L’Asp Enna replica alla Uil

In riferimento al comunicato stampa a firma del Segretario Provinciale UIL, Giuseppe Adamo, dal titolo “La UIL chiede aiuto agli organi ispettivi ministeriali”, apparso in data 11 marzo 2019 sulla pagina di alcuni quotidiani, l’ASP di Enna, attraverso le sue articolazioni aziendali, comunica quanto segue:

“I servizi aziendali hanno provveduto celermente a verificare quanto asserito nel comunicato stampa a firma del Segretario Provinciale della UIL, Giuseppe Adamo.
In base alle verifiche effettuate dal dirigente dell’U.O.C. Farmacia Ospedaliera, dr.ssa Maria Grazia Mazza, e dal Direttore del Provveditorato, avv. Maria Concetta Perna, le notizie riguardanti la presunta carenza di farmaci e presidi sono palesemente infondate in quanto, a esclusione del farmaco Urbason, per il quale sono stati comunicati all’AIFA problemi di produzione, i prodotti sono giacenti presso i magazzini farmaceutici aziendali e immediatamente disponibili. Lo stesso dicasi per i reattivi per i quali, se vi è una naturale criticità, essa è fisiologica, considerata la mole di attività e di servizi erogati da questa Azienda.
Le notizie diffuse, palesemente infondate, tutte vigliaccamente presentate da ‘sembrerebbe’, screditano l’attività di professionisti e operatori che, con spirito di dedizione e sacrificio, erogano quotidianamente servizi di qualità ai cittadini ennesi.
Assicuriamo i cittadini ennesi che i servizi sanitari della Provincia di Enna sono affidabili e garantiti; ringraziamo i lavoratori che meritano apprezzamento e incoraggiamento garantendo loro che non saranno lasciati soli”.

Visite: 243

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI