La tenacia e la forza di Felicia Impastato, messa in scena da un’interprete d’eccezione, Lucia Sardo, sabato scorso, ha commosso e conquistato il pubblico del Palagiovani di Barrafranca.

La tenacia e la forza di Felicia Impastato, messa in scena da un’interprete d’eccezione, Lucia Sardo, sabato scorso, ha commosso e conquistato il pubblico del Palagiovani di Barrafranca.

“La Madre dei ragazzi”, la pièce teatrale che racconta la vita e la lotta di Felicia Impastato, concepita e brillantemente interpretata dalla grande Lucia Sardo, è la perfetta sintesi del teatro della parola con il teatro dell’azione fisica, del gesto, delle immagini, dell’emozione e forza interpretativa dell’attore; ovvero, del teatro che comunica, che fa riflettere, … che non lascia indifferente lo spettatore!
Con questo evento, ancora una volta, la Rassegna “Contemporanea/mente … un altro tempo per un altro spazio”, organizzata dall’ASP “sedievolanti” di Barrafranca, lascia il segno e si fa portavoce di un messaggio importante: la risolutezza e ferrea volontà di non abbattersi dinanzi alla tragedia più grande che possa colpire una madre, il desiderio di continuare a vivere in nome del proprio figlio e di trasmettere a tutti i giovani un messaggio positivo di speranza e di fiducia in loro. Felicia, moglie di un mafioso, che, proprio attraverso il figlio Peppino Impastato, ucciso nel 1978 dalla mafia, ha interrotto la faida, non rispondendo con la vendetta (così come imponeva il codice il codice mafioso), ma anzi pretendendo che fosse lo Stato a punire l’assassino del figlio.
Il “cuore”, il coraggio e l’immensa forza di questa donna, che ha lottato per ventiquattro anni prima di ottenere giustizia, la hanno fatta diventare, per i giovani, uno dei simboli del cambiamento socio-culturale degli anni novanta.
La forza interpretativa di Lucia Sardo ha reso la storia di questo personaggio attuale e il silenzio toccante del pubblico, per tutta la durata della rappresentazione, espressione di compartecipazione emotiva, culminata a fine spettacolo in un unico lunghissimo applauso, segno di solidarietà, pietas, speranza!
La Rassegna “Contemporanea/mente … un altro tempo per un altro spazio” continua, venerdì 22 giugno 2018 alle ore 20,00, presso il cinema Galilei di Barrafranca, con la comicità di Giovanni Cacioppo con lo spettacolo “Ho scagliato la prima pietra”.
Per prenotazioni e acquisto biglietti in pre-vendita rivolgersi alla Cartolibreria EUROPA o all’InfoPoint della ProLoco di Barrafranca

Visite: 248

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI