La provincia di Enna tra quelle in Sicilia con valore medio più alto degli effetti protestati

In provincia di Enna il valore degli effetti protestati è tra i più alti delle nove province siciliane. Infatti nel primo semestre 2015 il valore medio dei due valori era di 1601 per i protesti di cui 1369 per le sole cambiali cambiali. Il numero di effetti complessivi protestati è stato di 805 di cui 669 di sole cambiali. Meglio di Enna fanno Catania con un valore medio di 1542 di cui 855 di sole cambiali, Messina 1431 di cui 1009 di sole cambiali, Siracusa 1399 di cui 943 di sole cambiali, Palermo 1003 di cui 669 di sole cambiali. Peggio di Enna invece fanno Trapani con un valore medio di 1718 euro di cui 912 di sole cambiali, Agrigento 1686 di cui 1006 di sole cambiali, Caltanissetta 1620 di cui 1043 di sole cambiali Ragusa 1613 di cui 1220 di sole cambiali. Quindi gli effetti della crisi si vedono anche in questo settore poiché sia le imprese che i semplici cittadini non avendo liquidità sono costretti a fare fronte ai pagamenti con queste modalità e che molto spesso tra l’altro non possono essere onorati. Per Unioncamere però dal 2012 ad oggi il numero degli effetti protestati in tutta Italia si sono dimezzati. In Sicilia ad onore del vero si viaggia su una riduzione che va dal 18 al 25 per cento. Ma questo in particolare nelle nostre zone è dovuto anche al fatto che la gente non avendo come pagare non rischia più neanche con i titoli “cabriolet”, poiché in particolare per le imprese l’accesso al credito è diventato sempre più difficile e quando ci riescono sono costrette a pagare il denaro con tassi di interesse molto più alti rispetto al resto d’Italia.

Visite: 436

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI