La Fp Cgl, sulla sospensione del servizio Disabili del sindaco di Pietraperzia

IL SINDACO 5 STELLE DI PIETRAPERZIA SOSPENDE IL SERVIZIO DI TRASPORTO DISABILI. Da diversi giorni sono tornati nel mirino dell’Amministrazione pentastellata di Pietraperzia, con a capo il Sindaco Antonio Bevilacqua, alcuni dipendenti comunali, ossia i Signori Pagliaro Filippo, Puzzanghera Michelangelo e Similia Giuseppe. Ricorderete quando, qualche mese fa, detti dipendenti si sono ritrovati a stazionare presso i corridoi del Comune di Pietraperzia nell’assoluta indifferenza della componente politica che si rifiutava di assegnare loro una mansione lavorativa. Successivamente, dopo vari solleciti, anche per il tramite di avvocati a cui i dipendenti si erano ritrovati costretti a rivolgersi, il Sindaco riconobbe il loro sacrosanto diritto di poter utilmente prestare la propria attività di lavoro negli uffici comunali. In particolare, tra i compiti affidati a detti dipendenti vi era il trasporto dei disabili presso il centro di riabilitazione “CSR” di Barrafranca. Orbene, a distanza di pochi mesi, il Sindaco Bevilacqua ha, arbitrariamente, sospeso il servizio di trasporto disabili, negando di fatto alla collettività pietrina un servizio prezioso e di grande utilità per tutte quelle famiglie che si ritrovano a dover assistere un disabile nelle proprie abitazioni. In altri termini, il Sindaco Bevilacqua, pur senza un formale provvedimento, ha di fatto impedito ai dipendenti di accompagnare i disabili con i relativi pulmini presso il centro di riabilitazione CSR di Barrafranca. Detti fatti, di inaudita gravità, stanno procurando notevole danno sia alla popolazione che si è ritrovata costretta a non fruire il servizio di trasporto disabili, sia alle casse comunali, poiché, a tutt’oggi, il Sindaco ha posto in uno stato di inerzia forzata i dipendenti, i quali, lo si ribadisce, hanno il diritto di prestare utilmente la propria attività di lavoro. L’Amministrazione Pietrina è giunta, finanche, a pensare di trasferire detti dipendenti presso una Ditta privata per lo svolgimento di altre e diverse mansioni nella più totale assenza del loro necessario consenso. A detta degli impiegati in questione, se la componente politica 5stelle al vertice del Comune di Pietraperzia non rientra nell’operato della legalità, presto si rivolgeranno ad un legale per far valere i propri diritti, ed al sindacato. Nel frattempo, è doveroso evidenziare che i dipendenti colpiti hanno ricevuto pieno sostegno morale e tecnico-amministrativo da parte della FP CGIL rappresentata da Giovanni Lavalle.

Visite: 158

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI