La Fondazione Vaticana “Centro Internazionale Famiglia di Nazareth” celebra l’anniversario della prima apparizione della Madonna a Lourdes

La Fondazione Vaticana “Centro Internazionale Famiglia di Nazareth” celebra l’anniversario della prima apparizione della Madonna a Lourdes

La Fondazione Vaticana “Centro Internazionale Famiglia di Nazareth” ricordando il 160° anniversario della prima apparizione della Immacolata Concezione, ha sottoscritto un Protocollo di Intesa con l’Hospitalité Notre Dame de Lourdes per una nuova e duratura collaborazione a partire dal prossimo aprile 2018, in materia di formazione e di accompagnamento spirituale dei volontari dell’Hospitalité e delle famiglie pellegrine.

L’intento dei due Enti è quello di restituire dignità alla famiglia nel suo imprescindibile ruolo di accoglienza e di edificazione dell’umano integrale. La collaborazione verterà in particolare su progetti destinati ad accrescere la sensibilità sul tema della famiglia, dare risposte umanamente e spiritualmente adeguate alle famiglie segnate dalla sofferenza.

In questi anni la Fondazione ha lavorato alla concretizzazione di una strategia volta a creare una rete internazionale di Centri che valorizzino il servizio alla famiglia sotto diverse prospettive. Lourdes è stata scelta intorno al binomio: “Famiglia e sofferenza”.

Il primo progetto di questa collaborazione prevederà una prima fase di sperimentazione e di perfezionamento delle attività di accoglienza delle famiglie alle piscine; una seconda fase di formazione dei volontari e degli animatori che si occupano dell’accoglienza delle famiglie accompagnate dai figli alla luce dell’Esortazione apostolica “Amoris Laetitia” di Papa Francesco.

Il Presidente Martinez ha dichiarato: «Siamo lieti di avere perfezionato questo accordo con l’Hospitalité di Lourdes, una istituzione storica che tanto bene ha fatto e che registra volontari provenienti da tutto il mondo. Lourdes può ritenersi non soltanto “capitale mariana”, ma anche luogo privilegiato per le famiglie, che hanno bisogno di essere accompagnate ed evangelizzate a partire dal tema grande e sfidante della sofferenza umana. Il nostro impegno guarderà anche ai bambini e alla possibilità di far fare loro una esperienza spirituale insieme ai loro genitori. In tal modo, il messaggio di una ragazzina, Bernadette, apparirà loro familiare e praticabile. Le famiglie hanno bisogno di unità e la sofferenza sempre prova e spesso divide. Desideriamo investire nell’amore intrafamiliare per fare di un luogo di pellegrinaggio tanto desiderato come Lourdes una meravigliosa occasione per riscoprire la fede e la bellezza del Vangelo della famiglia tra le generazioni».

Visite: 93

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI