La Cna Enna sulla soppressione della Commissione provinciale artigiani

Soppressa la CPA, ancora soprusi e disastri per le imprese ennesi.

Enna 29/05/2017 – La CNA di Enna per voce del suo Presidente Scivoli
intende stigmatizzare con forza il provvedimento con cui la Regione
Siciliana ha soppresso la Commissione Provinciale dell’Artigianato di
Enna per unificarla con Palermo.

“Contestiamo il provvedimento su tutta la linea – dichiara Scivoli – Un
provvedimento sbagliato che crea enormi disparità tra le imprese di Enna
e quelle del resto della Sicilia. Un provvedimento che tra le altre cose
non si giustifica su nessun piano se non a questo punto su quello della
persecuzione di un Assessorato alle imprese della Provincia di Enna che
ricevono un trattamento diverso dalle altre.”

“Il provvedimento non farà risparmiare un euro considerato che la CPA di
Enna era l’unica in Sicilia i cui componenti svolgevano la loro funzione
a titolo gratuito, e neanche sul piano del riordinamento degli enti
trova giustificazione in quanto in Sicilia, sia l’Albo delle imprese
Artigiane che la Commissione, sono affidate al sistema camerale nelle
more della organizzazione degli enti locali. Sono quindi le Province che
determinano l’esistenza o meno degli Albi e delle Commissioni
Provinciali. Non si capirebbe in alterbnativa com’è che in altre
province Le Commissioni Provinciali vengono rinnovate anche in presenza
di accorpamenti.

“Tale contraddizione finisce per trasferire in una Commissione a Palermo
le istanze delle imprese di Enna, senza semplificare nulla ma creando
solo disagi in favore di nessun beneficio. – dichiara infine Scivoli –
Auspichiamo un ripensamento urgente dell’Assessorato e allo stesso tempo
una reazione del mondo politico e Istituzionale.”

Visite: 360

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI