La Cna di Enna incontra il Prefetto

Una delegazione di dirigenti della CNA Provinciale, guidata dal Presidente Provinciale Mauro Todaro composta da: Angelo Scalzo, Scivoli Filippo, Giancarlo Amata, Bartolo Manna e Giuseppe Greca, è stata ricevuta da S.E. il Prefetto di Enna Dott. Fernando Guida, l’incontro, richiesto dalla CNA al Prefetto che ad oggi è rimasta l’unica istituzione a cui la categoria può rappresentare le problematiche esistenti, visto il commissariamento della Provincia e della CCIAA, è servito ad illustrare a S.E. il Prefetto alcuni dei problemi che interessano i settori che la CNA rappresenta. E’ stato il Presidente Todaro che ha illustrato al Prefetto la grave situazioni in cui versano le imprese del territorio, soffermandosi soprattutto al fenomeno dell’abusivismo, che impera in tutti i settori oggi in maniera quasi totalitaria, abbiamo voluto sottolineare questo triste fenomeno, ha dichiarato Mauro Todaro, che sta causando grossi danni alle già martoriate imprese, sottoposte sia a: un prelievo fiscale che in alcuni casi supera il 70%; una burocrazia che sfiducia, danneggia e scoraggia qualsiasi tipo di nuove iniziative; alle Banche che non si assumono nessun rischio e non concedono più nessun tipo di finanziamento, ma soprattutto alla mancanza di lavoro causata dalla crisi che ormai dal 2009 ha colpito le nostre imprese; per questo motivo oggi combattere l’abusivismo ormai per noi è una priorità, abbiamo portato a conoscenza a S.E. il Prefetto quali sono le iniziative che stiamo portando avanti in ogni comune attraverso una interlocuzione diretta con i Sindaci e gli assessori alle attività produttive, inoltre abbiamo voluto evidenziare, continua Todaro, anche con gli interventi degli altri dirigenti, altri aspetti che riguardano: la crisi edilizia ed il problema della viabilità in tutto il territorio provinciale, argomenti questi che riguardano non solo l’ex Provincia Regionale di Enna ma anche tutte le singole Amministrazioni, abbiamo voluto anche parlare della vicenda della CCIAA di Enna che a distanza di tre anni è ancora commissariata priva dei propri Organismi, priva di qualsiasi programmazione pur avendo incassato il 20% in più del diritto Camerale, che ricordiamo deve essere utilizzato solo per interventi di promozione e sviluppo destinato alle imprese del territorio. S.E. il Prefetto nel suo intervento ha voluto sottolineare di come gli argomenti posti meritino un approfondimento, dichiarando la sua disponibilità a rincontrarci, pur dando alcune risposte positive in merito alla viabilità e su alcuni aspetti anche in merito ad alcune opere edili cantierabili.

Abbiamo apprezzato la disponibilità dei S.E. il Prefetto conclude Todaro, rimarcando il fatto che occorrerà avere un altro incontro dove potremmo illustrare alcuni altri problemi che meritino attenzione, in particolare per tutto quello che riguarda i Beni Archeologici e Culturali esistenti su tutto il Territorio e il loro stato di conservazione nonché la fruibilità al pubblico.

Visite: 584

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI