Kickboxing; quinto posto europeo per l’ennese Andrea Nardelli

Dal 15 al 23 novembre si sono svolti a Maribor in Slovenia i WAKO Senior and Veteran European Championships nelle discipline del Point Fighting, Light Contact, Kick Light. In totale ci sono stati in gara 564 atleti provenienti da 33 diversi paesi Austria, Azerbaijan, Bielorussia, Belgio, Bosnia e Herzegovina, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Liechtenstein, Lituania, Macedonia, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ukraina.

La compagine italiana era composta da 49 atleti, 21 nel Point Fighting, 17 nel Light Contact e 15 nella Kick Light, ma quattro atleti gareggiavano sia nel Light Contact che nella Kick Light.

L’Italia lo scorso anno ai campionati mondiali in Turchia si era classificata al primo posto del medagliere, e la nazionale di Light Contact della quale fa parte Andrea Nardelli aveva vinto anche il medagliere di specialità. Quest’anno le cose sono andate diversamente, l’Italia nel medagliere totale è arrivata al sesto posto con 4 ori, 9 argenti e 21 bronzi. Quindi 34 atleti su 49 sono andati a medaglia il che dimostra l’alto livello della kickboxing italiana ma anche l’ottimo livello che c’è nella WAKO (World Association of Kickboxing Organizations) visto che con 34 medaglie si è solamente sesti. Una nota positiva per il Light Contact siciliano è che Damiano Tramontana, di Francofonte (SR), oltre a essersi laureato Campione d’Europa nei -63Kg è stato eletto “Best Fighter” quindi miglior atleta del torneo. Un altro siciliano, il veterano Luigi Vullo di Catania ha ottenuto una medaglia d’argento.

Nardelli proveniente da una medaglia di bronzo agli scorsi europei di due anni fa si deve arrendere ai quarti di finale con il tedesco Stefan Hoppe.

Visite: 646

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI