Kart per i tre Driver ennesi il barrese Giuseppe Ciulla, il regalbutese Giacomo Pellegrino e l’ennese Alessio Salvaggio la prova mondiale di Lonato una esperienza indimenticabile.

Una esperienza sicuramente molto formativa quella che hanno vissuto i tre giovanissimi Driver ennesi il barrese Giuseppe Ciulla, il regalbutese Giacomo Pellegrino e l’ennese Alessio Selvaggio che dallo scorso giovedì sino a oggi domenica 14 ottobre sono stati a Lonato in provincia di Brescia condividendo insieme ad altri 440 piloti di tutto il mondo l’aria mondiale del Rok Cup 2018. Per tutti è tre infatti è stata una quattro giorni molto diversa da quelle che si vivono in Sicilia. Infatti basti pensare che in questo kartodromo di 1200 metri ad ogni gara partono 34 piloti rispetto ai 12-13 partecipanti nei kartodromi isolani. Tutto ciò fa “gommare” la pista in modo totalmente diverso rispetto ai kartodromi siciliani. Ad ogni modo l’esperienza è d quelli che si porti in dote per il prosieguo della carriere che per questi giovani talenti si preannuncia molto interessante. Per quanto riguarda il risultato prettamente sportivo l’unico dei tre ennesi ad entrare in finale Bridgestone e lo fa per il secondo anno consecutivo è stato Giuseppe Ciulla che partendo alla ventitreesima posizione si è classificato diciannovesimo. Mentre per gli altri due malgrado anche pizzico di inesperienza e sfortuna nelle manche precedenti, una crescita costante che fa ben sperare per il futuro. Adesso dopo questa esperienza ci si rituffa immediatamente nella stagione agonistica isolana con la prova sabato e domenica prossima del campionato Campionato Regionale KartingSicilia a Triscina che assegnerà Doppio punteggio.

Visite: 1348

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI