Kart Bilancio agro dolce quello consuntivo 2018 per il giovane Dirver barrese Giuseppe Ciulla.

Bilancio agro dolce quello consuntivo 2018 per il giovane Dirver barrese Giuseppe Ciulla.
I programmi prevedevano infatti la partecipazione al campionato regionale Karting Sicilia e campionato Rok area Sicilia, nella categoria 125 junior Rok.
Il tutto in preparazione del campionato italiano a partire dal 2019. Purtroppo una serie di eventi hanno costretto lo staff a modificare i piani. “Infatti abbiamo iniziato il campionato Karting Sicilia e Rok Sicilia, nella pista del sole di Melilli (SR – dice il papà Manager Roberto Ciulla – e dove deteniamo il record sul giro per quanto attiene la categoria 125 junior rok, conquistando la pole position e vincendo tranquillamente la semifinale; mentre in finale a causa di un contatto con un altro pilota, siamo finiti nelle retrovie. Da questo episodio e’ scaturita una pesante controversia che ci ha portato alla decisione di abbandonare il campionato. Da qui la decisione di dedicarci alla preparazione del campionato italiano, partecipando a due delle cinque gare in programma. La prima a Siena, dove malgrado la poca esperienza, abbiamo conquistato un nono posto nella prima gara, e un ottavo posto nella seconda. La seconda gara invece a Sarno, dove abbiamo conquistato un ottavo posto nella prima gara e un quinto posto nella seconda. Contemporaneamente a questi importanti test, abbiamo partecipato ugualmente a qualche gara del campionato regionale, dove siamo andati sempre a podio concludendo quarti nella classifica generale, malgrado non aver effettuato tutte le gare. Tutto questo al fine di acquisire i requisiti indispensabili per avere diritto alla partecipazione alla finale mondiale “International Final Rok Cup”. Infatti dal 7 al 14 ottobre 2018, siamo stati, presso il circuito di Lonato del Garda, il “SOUTH gARDA kARTING”, dove abbiamo partecipato alla finale mondiale. Le nostre aspettative erano quelle di arrivare tra le prime posizioni – continua Roberto – ma purtroppo un incidente durante le qualifiche, che sono quelle che determinano la posizione di partenza in tutte le gare a seguire, ci hanno relegato nelle retrovie. Cio’ nonostante siamo riusciti a risalire la china, con fantastiche manches di eliminazione, all’insegna di sorpassi e duelli mozza fiato, conquistando per il secondo anno consecutivo, l’accesso alla finale Bridgestone. Anche in questa finale la fortuna non ci e’ stata amica, una gomma difettosa, nell’ultimo treno montato, rendeva la guida difficoltosa. Comunque soddisfatti ugualmente, partiti 23°, malgrado i problemi, arrivati 19°, ma sopratutto soddisfatti per l’accesso in finale. Adesso siamo in pausa e stiamo valutando cosa fare il prossimo anno, soprattutto in quale categoria correre, stante che la 125 Junior Rok non ci sarà piu’. Inoltre aspettiamo la pubblicazione dei calendari delle gare 2019”.

Visite: 237

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI