Kart a Triscina secondo posto per il giovane Driver Regalbutrese Giacomo Pellegrino

Un secondo posto che lascia un pizzico di amaro in bocca ma assolutamente da non buttare e che consente di mantenere la provvisoria prima posizione in classifica. E’ quello conquistato domenica scorsa dal giovane Driver regalbutese Giacomo Pellegrino sul kartodromo internazionale di Triscina nel campionato regionale Junior Rock. Un piazzamento d’onore che dopo le tre prime posizioni in altrettante gare precedenti potrebbe sembrare quasi riduttivo. Ma non lo è assolutamente visto che è arrivato dopo un fine settimana molto entusiasmante come racconta il papà manager Carmelo:

“In qualifica registriamo il 5° piazzamento, con i primi 5 in un centesimo di secondo, praticamente lo stesso tempo per tutti.
La pre finale è stata molto…… molto agguerrita, al semaforo verde Giacomo 49 scatta benissimo, recupera 2 posizioni, poi inizia la battaglia con gli avversari, uno spettacolo a suon di sorpassi con la tensione che spacca il cuore. Nel massimo rispetto delle regole, ma nessuno dei piloti si è risparmiato. Alla fine il Direttore di Gara sventola la bandiera a scacchi ed il regalbutese è secondo, con Falzone in prima posizione e Guirreri terzo. Poi una lunghissima e snervante attesa, l’altissimo numero di partecipanti ha allungato i tempi. Finalmente arriva la seconda finale. Il driver della CM Motorsport nonostante l’elevata temperatura meteo di Triscina è di ghiaccio, concentrato e teso. Il casco in testa lo isola dal mondo e lui così si concentra. Dal semaforo il Kart 49 scatta velocissimo, alla prima curva è davanti, ma da dietro arriva come un missile il Kart numero 3 di Sugameli, pilota locale e compagno di scuderia di Pellegrino. I due vanno via così, un’accoppiata vincente, tutti gli spettatori dalle tribune hanno l’impressione che Giacomo abbia la possibilità di passare, registra diverse volte il best lap, ma alla fine la bandiera a scacchi sventola per il trapanese Sugameli. Pellegrino si è accontentato del secondo posto memore del consiglio del grande Preside volante Ninni Vaccarella che ad una cena gli disse “Le gare si vincono con la testa….. e pedi oooo funnu”. I punti per la classifica di Area Sicilia Junior Rok erano importantissimi e rischiare non era opportuno. Il prossimo appuntamento sarà ancora nel trapanese, nella storica pista di Kinisia, ancora una volta in casa di Sugameli, tra 15 giorni si disputerà la 5*gara di questo splendido campionato.

Visite: 427

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI