Insediata a Palermo la commissione regionale permanente della Salute

PALERMO 31 ottobre – Due giorni no stop alla Regione Siciliana per la FSI-USAE, ieri la nostra organizzazione sindacale si è insediata nella commissione regionale permanente all’assessorato Regionale della Salute convocata dall’Assessore regionale Ruggero Razza per trattare e decidere temi fulcro e con molte criticità, quali i fondi economici regionali e delle 18 aziende sanitarie, di assunzioni e 118, oggi invece convocata per un importante tema per la sanità siciliana e cioè la riforma del 118 che sarà illustrata da Razza e il suo staff.

La FSI-USAE è sindacato firmatario del CCNL comparto sanità e presente in tutti e 4 comparti del pubblico impiego, Funzioni centrali (nel quale confluiscono ministeri, agenzie fiscali, enti pubblici non economici), Funzioni locali (Regioni e autonomie locali), Scuola (Istruzione e ricerca) e Sanità, nel privato e nel terziario.

CalogeroConiglio Segretario Regionale: “Oggi la FSI-USAE tra le tante le cose ribadirà e puntualizzerà la posizione presa con i precetti governi regionali, siamo contrari e non permetteremo che nel nuovo organismo previsto nella riforma del 118 possano essere assunti in Infermieri con contratti libero professionali con partita IVA che non garantiscono personale addestrato e formato nell’urgerza ed emergenza, creando ulteriore precariato, ma che preveda assunzioni dalla regione di infermieri con contratto a tempo indeterminato con formazione di eccellenza controllata dalla regione.

La riunione restata anticipata alle ore 11,00.

Visite: 141

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI