Incendi in Sicilia, per combatterli basta utilizzare al meglio i lavoratori forestali

“Non occorre l’esercito per gli incendi, l’abbiamo già in casa. Sono i Forestali” !
Non si placa la sete degli incendi nel territorio siciliano e, certamente tutta la popolazione rimane vittima di questa situazione di angoscia e di sofferenza, appena si sveglia giornalmente e pensa ad un’altra giornata di tempesta di fuoco che da circa un mese ha messo in ginocchio l’intera isola. Tutto mentre si pensa e ripensa dove possa essere il problema e come contrastare tale situazione di pericolo a cui tanti addetti ai lavori devono contrastare e riuscire a mettersi in sicurezza ,nonostante lavorino in condizioni precarie e in frangenti pericolosi. A tutto questo , come afferma Antonio David di ForestaliNews, la situazione del problema già esiste, «Tanti dirigenti,esperti e ultimo il Ministro Olivero, ha chiamato in causa l’esercito per arginare e/o risolvere il problema. Ma secondo me, l’esercito già l abbiamo in casa, in quanto i 17mila Forestali della Regione Sicilia, già sono una risorsa reale per controllare il territorio in estate e lo possono essere per tutto l’anno anche per arginare il dissesto idrogeologico durante i periodi invernali. Quindi presenti tutto l’anno a disposizione del territorio, basta solo preventivare oe organizzarsi nel miglior modo per fronteggiare le eventuali problematiche che i siciliani vivono e soffrono sulle loro spalle»
Tanti cercano di dare risposte concrete su come agire e risolvere il problema e seppur qualche piromane viene colto in flagranza, tanti ancora sono i “latitanti”.  – «La prevenzione – continua David – è l’unica arma reale da mettere in campo, e avviare gli operai in tempi consoni per i viali parafuoco rimane la medicina dei mali incendiari. Basta impiegarli anche come sentinelle, nei punti strategici di boschi e foreste Non si può pensare di lasciar a casa i 78sti , visto tutto quello che è successo. Ila male non è il singolo forestale, ma tutti coloro che girano attorno l’orbita degli incendi. Nessun lavoratore forestale ad oggi è stato preso in flagranza di reato, e gli ultimi casi dei volontari dei VdF ne sono la testimonianza della non colpevolezza del singolo operaio che deve fare quattro mesi l’anno per prendere lo stipendio dopo altrettanti periodi- I Forestali non hanno interesse ad appiccare i fuochi !»
Soluzioni e rimedi possono essere già in casa , senza costi aggiuntivi e senza aver bisogno di lumi che dettano leggi e finanziamenti aggiuntivi. Basta saper impiegare bene la forza attiva, lavorativa e reale sul territorio, ma forse gli interessi dietro tutto questo sono di diverso pensiero e tutte queste persone dovrebbero soltanto pensare a costruire e non a distruggere !

Visite: 170

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI