Impianti sportivi; Quasi terminato impianto tensostatico di Troina

Dopo quelli di Aidone e Calascibetta, anche l’impianto sportivo coperto di Troina finanziato dal Ministero degli interni è in fase di ultimazione. Infatti negli anni passati il ministero degli Interni con il Pon Sicurezza “Io gioco legale” ha finanziato oltre un centinaio di impianti sportivi coperti o scoperti a seconda la richiesta, per altrettanti Comuni delle Regioni di Campania, Calabria, Puglia e Sicilia che ne facessero richiesta e ne avessero poi i requisiti. Gli impianti sportivi polivalenti e che quindi posso ospitare numerose discipline sportive dal calcio a 5, alla pallamano, alla pallavolo, pallacanestro, tennis devono essere realizzati per fini sociali, ovvero utilizzare la pratica sportiva come deterrente ai fenomeni di devianza giovanile. Sei sono stati quelli finanziati in provincia di Enna, nei comuni di Aidone, Calascibetta, Troina, Villarosa, Nissoira e Agira, tutti coperti tranne quello di Aidone. Due quelli già completati appunto Aidone e Calascibetta. Ed entro la primavera anche quello di Troina. L’amministrazione comunale troinese ha però speso più del doppio di quanto era il finanziamento concesso dal ministero tramite la Prefettura vale a dire 509 mila euro arrivando ad 1 milione e 16 mila euro. L’impianto realizzato in via Nazionale sarà polivalente e quindi potrà ospitare diverse discipline sportive. Per quanto riguarda invece gli altri 3, da un paio di settimane sono iniziati i lavori per quello di Villarosa ubicato in viale Europa per un importo di 509 mila euro aggiudicati dall’impresa Ciotta di Ravanusa. I lavori dovrebbero essere completati entro la fin di maggio. A breve dovrebbero iniziare quelli di Agira la cui esecuzione sarà realizzata da una impresa di Brolo mente prossimamente dovrebbero iniziare anche quelli per l’impianto di Nissoria.

Visite: 401

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI