Il Vice Presidente dell’Ars Antonio Venturino su idea Agenzia per i precari

“L’Agenzia per i precari siciliani che ha in mente il sottosegretario Davide Faraone non vorremmo che facesse la fine del Ciapi, quindi dell’ennesimo carrozzone pubblico, ma soprattutto non vorremmo che si trovassero i soldi soltanto per il primo anno salvo poi ricorrere secondo quanto previsto dalla legislazione regionale vigente, al fondo straordinario per compensare gli squilibri finanziari degli enti che per il 2016 è già stato fortemente ridotto con le leggi di stabilità del 2015”. Lo afferma il vice presidente vicario dell’Ars Antonio Venturino, primo firmatario di due disegni di legge fermi in commissione Lavoro da oltre un anno e mezzo e che puntano alla definitiva stabilizzazione dei precari negli enti in cui lavorano da oltre 36 mesi ad invarianza di spesa.

“L’idea del sottosegretario Davide Faraone sulla possibilità di stabilizzare i precari attraverso un’Agenzia appare bizzarra – afferma Venturino – perché non si comprende la ragione per cui un dipendente precario debba uscire dall’ente pubblico, entrare nell’Agenzia e rientrare nello stesso ente attraverso un rapporto di somministrazione”.

VENTURINO: “I DEPUTATI CHE ADERISCONO AL PSI-PSE FACCIANO

LA TESSERA, NON HO MAI CONDIVISO PROGETTO E POLITICA DEL MEGAFONO”

 

“E’ giunto il momento di uscire fuori da ogni ambiguità tra Megafono e Psi-Pse. All’interno del gruppo che abbiamo creato a Palazzo dei Normanni i compagni deputati che hanno deciso di aderire al partito, guidato dal segretario nazionale Riccardo Nencini, in tempi brevi sono chiamati alla condivisione attraverso il regolare tesseramento e a fare una scelta chiara”. Lo dice il vice presidente dell’Assemblea regionale siciliana Antonio Venturino che puntualizza: “Non ho mai partecipato ad assemblee del Megafono, non ho mai condiviso il progetto e la politica del Megafono e purtroppo negli ultimi tempi il mio nome è stato impropriamente associato al Megafono. Le mie idee di ‘Rivoluzione’  e socialismo sono profondamente diverse da quelle che hanno caratterizzato il governatore Rosario Crocetta”.

Visite: 575

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI