il viaggio sull’Antica Trasversale Sicula; 600 chilometri a piedi tra 32 comuni di 7 province tutti da scoprire

Quarantadue giorni di cammino ed oltre 600 chilometri percorsi attraversando i territori di 32 comuni di 7 province percorsi per scoprire una Sicilia ancora oggi sconosciuta e che potrebbe rappresentare un importante veicolo turistico per tutta l’isola. E’ quanto hanno fatto il gruppo di studiosi camminatori che circa un mese fa a Mozia hanno concluso un affascinante ed unico viaggio a piedi da Kamarina a Mozia attraversando la Sicilia a piedi alla scoperta di un mondo sconosciuto. I territori attraversati sono stati quelli dei comuni di Vittoria, Comiso, Monterosso Almo, Giarratana, Palazzolo Acreide, Cassaro, Sortino, Ferla, Buccheri, Vizzini, Licodia Eubea, Grammichele, Mineo, Palagonia, Ramacca, Valguarnera Caropepe, Enna, Calascibetta, Villarosa, Resuttano, Vallelunga Pratameno, Alia, Castronovo di Sicilia, Prizzi, Corleone, Campofiorito, Contessa Entellina, Poggioreale, Santa Ninfa, Nuova Gibellina, Salemi, Vita e Calatafimi Segesta; Un viaggio che a detta dei camminatori che già nel ‘900 appassionò l’archeologo Biagio Pace e successivamente tanti altri studiosi di Topografia antica. E la pubblicazione delle tratte presto potranno essere scaricabili dal sito web dell’Osservatorio Turistico Regionale. L’Antica trasversale Sicula nasce precisano di Camminatori per raccontare e rendere fruibili a tutti le bellezze storiche, naturalistiche, gastronomiche e della gente di Sicilia, quella delle coste di #Kamarina e di #Mozia ma anche e soprattutto quella dell’entroterra. sui sentieri che furono prima degli animali e poi dei primi abitanti dell’Isola, fino ai #Greci ed ai #Romani e oggi potrebbero rappresentare uno percorso i più “calpestati” e belli d’Italia. Ed a questo progetto sono in tanti ad aver partecipato e contribuito e che i Camminatori si sentono di volere ringraziare. “Il lavoro per rendere percorribile l’Antica Trasversale Sicula è ancora lungo – scrivono nei loro ringraziamenti i Camminatori – noi ci metteremo come sempre la nostra passione ma, adesso più che mai serve l’aiuto di tutti, nella divulgazione e nel sostegno concreto a questo importante progetto. Le Associazioni della Rete per la Trasversale Sicula e le Amministrazioni Comunali sono pronte a collaborare in sinergia, ognuno di voi invece può continuare a seguirci e sostenerci, col passaparola su Facebook e cominciando a passeggiare su questi bellissimi sentieri. Non ricorderete mai i passi che avrete fatto nel cammino ma le impronte che avrete lasciato”.

Visite: 1577

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI