Il Segretario generale territoriale Cisl Tommaso Guarino: “Convocare gli Stati generali della Sanità”

Per Tommaso Guarino, Segretario Territoriale Cisl, il sistema sanitario della Provincia, cosi come è organizzato adesso, non garantisce risposte positive ai bisogni di salute della popolazione.

Infatti le liste d’attesa continuano a non essere smaltite; le aree di emergenza dei pronto soccorso continuano a essere congestionate, le risorse per tecnologie, formazione e riqualificazione professionale, sono sempre più scarse. Va anche denunciato il fatto che la medicina del territorio sia rimasta una chimera.

Chiediamo, continua il Segretario Cisl, che il nostro territorio sia dotato di presidi ospedalieri efficienti e rispondenti alle attese legittime dei cittadini, ma anche una migliore sanità sul territorio con i PTA, i Presidi Territoriali di Assistenza e i PTE, i Presidi Territoriali di Emergenza, che devono essere allocati in zone disagiate e/o lontano da ospedali, per garantire i codici di gravità, Gialli e Rossi.

Proprio perché riteniamo, afferma Tommaso Guarino, che il territorio deve diventare il centro delle politiche sanitarie, chiediamo ai Sindaci ed a tutti i rappresentanti istituzionali e sociali che, su questo problema, si apra un dibattito serio.

Secondo la Cisl di Enna, il problema non è il direttore generale dell’Asp, se sia bianco o nero, ma come intende , assieme alle comunità locali ed ai suoi rappresentanti, organizzare al meglio i servizi di salute e assistenza per i cittadini.

Proprio per questo, conclude Guarino, invitiamo i Sindaci di tutti i Comuni, che stanno

dimostrando grande attenzione alle problematiche sociali delle proprie comunità, di farsi parte

attiva per organizzare gli stati generali della salute del territorio ennese, dove tutti gli attori sociali e istituzionali si confrontino per rendere migliore il servizio sanitario nel nostro territorio.

Visite: 573

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI