Il presidente della Commissione Speciale sulle miniere Urps Giuseppe Regalbuto: dissequestrata la Miniera di Pasquasia

Il presidente della Commissione speciale sulle miniere Urps  si augura che si inizi subito la bonifica per puntare anche alla produttività di un materiale richiesto a livello mondiale visto il Dissequestrato il sito dell’ex miniera di Pasquasia.Tolti i sigilli al sito della miniera di Pasquasia dopo che nel marzo del 2014 la direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta aveva proceduto al sequestro preventivo delle aree del sito minerario dismesso di Pasquasia, interessate da lavori di bonifica affidati alla ditta 1Emme soluzioni ambientali srl. A darne notizia è il presidente della commissione per le miniere siciliane all’Urps, Giuseppe Regalbuto, il quale da anni segue la vicenda del sito e proprio ieri aveva dato la notizia sul fatto che da venerdì scorso il sito era incustodito perché non si registrava la presenza di guardiania. “ Da notizie certe ho saputo che è stato firmato il dissequestro del sito dell’ex miniera di Pasquasia – afferma Giuseppe Regalbuto – per cui dopo l’interruzione di sedici mesi si possono continuare i lavori necessari per la bonifica e della messa in sicurezza”. Dopo anni di abbandono e di inattività (la miniera fu chiusa nel 1992) il sito è interessato con la bonifica del soprassuolo in cui la ditta incaricata dovrà smaltire circa 20 milioni di chili di amianto così come 1 milione di metri cubi di materiali tra cui bidoni di prodotti chimici, materiale ferroso, legno, plastica e vetro presenti in una mega discarica. “ Bisogna ripartire con la bonifica – afferma Regalbuto – perché  è passato troppo tempo. Il sito secondo alcuni studi può essere sfruttato con l’estrazione di sale di potassio per oltre 30 anni mentre dallo scarto della lavorazione si andrebbe a produrre un materiale molto richiesto a livello mondiale come il magnesio metallico. Abbiamo la ricchezza nelle mani e non sappiamo sfruttare un sito che possa avere anche risvolti occupazionali”. Come più volte accennato il sito di Pasquasia negli anni precedenti è stato interessato da un finanziamento di oltre 21 milioni di euro grazie al ministero dell’Ambiente nel gennaio del 2010 e dove ha partecipato la Regione Siciliana con la finalità di bonificare il soprassuolo dell’intero sito minerario di Pasquasia.

Visite: 483

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI