Il mondo dell’Artigianato, PMI e Cooperazione disponibile a collaborare con il Coworking di Enna

Il mondo dell’artigianato e della cooperazione disponibile a a contribuire allo sviluppo del Coworking promosso dalla Cgil e da associazioni giovanili. Infatti questo strumento di “condivisione” di idee e progetti ed iniziative imprenditoriali nelle realtà dove è attivo svolge il ruolo di “incubatore di idee ed imprese” facendo nascere numerose realtà imprenditoriali in particolare giovanili. E adesso anche a Enna grazie alla Cgil che ha messo a disposizione di associazioni giovanili, che operano i svariati settori, dalle problematiche universitarie, al sociale, all’intrattenimento come Giosef, Anpi, Bedda Radio e Terra Matta un immobile in via Civiltà del Lavoro a Enna bassa e che si candida a diventare il primo “incubatore di imprese e idee” sul territorio. Ma questa esperienza tutta nuova per il territorio necessita però di essere “governata”. E disponibili a fornire un contributo lo sarebbero sia il mondo dell’artigianato, delle piccole e medie imprese e della cooperazione. Ii primi due perchè molte nuove attività imprenditoriali nate in giro per la Sicilia dai coworking sono venute fuori da progetti che hanno coniugato la tradizione e quindi in particolare il mondo dell’artigianato e l’innovazione, ma anche di tanti giovani che non vogliono attendere una vita il cosiddetto posto fisso. “Come Cna siamo disponibili a mettere a disposizione le esperienze professionali di tanti nostri soci artigiani che praticano particolari mestieri – conferma il presidente comunale della Cna Angelo Scalzo – ci sono attività artigianali che stanno scomparendo perchè i giovani non credono nel portarle avanti ma che invece garantiscono una sicurezza lavorativa”. “La Confartigianato è disponibile ad intraprendere qualsiasi discorso che possa portare alla nascita di nuove realtà imprenditoriali – continua il segretario provinciale di Confartigianato Rosa Zarba – proprio a conferma dell’importanza che come Confartigianato diamo al mondo dell’impresa giovanile la nostra associazione è stata inserita dalla Regione tra i soggetti autorizzati all’organizzazione di corsi e percorsi formativi di sostegno all’autoimpiego ed autoimprenditorialità del piano regionale Garanzia Giovani”. “Non possiamo che essere favorevoli a iniziative che vadano in questa direzione – aggiunge il presidente di Unimpresa Enna – Caltanissetta Salvatore Puglisi – stiamo organizzando corsi gratuiti di formazione per giovani che vogliano intraprendere la strada dell’impresa. Quindi anche noi siamo pronti a dare un contributo”. Ma una nuova impresa che nasce deve avere una sua precisa natura giuridica e spesso i giovani non sono guidati a dovere e magari vengono portati a sbagliare nella delicata fase di Start Up fallendo poi nel loro progetto. Per questo motivo il mondo della cooperazione uno dei settori che meno ha risentito della crisi di questi ultimi 10 anni è pronto a sostenere questo percorso imprenditoriale. “Noi siamo disponibili a seguire i percorsi di nascita di nuove imprese ed a fornire tutte le informazioni possibili su come funziona il nostro settore – conferma Carmelo Magistro della Lega Coop – basta che ci contattino”. “Siamo favorevoli alla nascita sul territorio di qualsiasi iniziativa che porti dinamismo imprenditoriale in particolare verso i giovani – conclude il neo presidente provinciale della Confcooperative Dario Cardaci – Confcooperative è pronta a intraprendere questo percorso innovativo”.

Visite: 403

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI