Il messinese Gabriele D’arrigo, scelto dall’Accademia Italiana Baseball FIBS di Roma

Il messinese Gabriele D’arrigo, scelto dall’Accademia Italiana Baseball FIBS di Roma

Un siciliano sbarca al Corso 2019/2020 dell’Accademia Italiana Baseball di Roma, si tratta di Gabriele D’arrigo, lanciatore ed esterno, classe 2003 in forza all’ ASD Baseball Messina, anche se nei try-out d’ammissione è stato provato anche come 3^ base.

L’atleta allenato da Arcangelo Cibati, è l’unico del movimento isolano ad accedere così all’Accademia Fibs di Roma, alloggerà al CPO del CONI, dove si trasferirà dal prossimo 17 settembre per restarci fino all’8 giugno 2020.

Saputa la notizia sono arrivati i complimenti del tecnico Cibati, queste le sue parole: “Con grandissima soddisfazione personale, della società ASD BASEBALL MESSINA SWORDFISH e di tutto il movimento Siciliano del baseball e softball. Riceviamo questa mattina una splendida comunicazione l’ammissione di Gabriele D’arrigo in ACCADEMIA NAZIONALE per L’ anno 2019/2020. Complimenti Gabo per il tuo impegno, serietà e talento dentro e fuori dal campo. Fortunato di allenare un gruppo di ragazzi veramente gajardi”

Questo il link dell’ufficializzazione dei convocati a prendere parte all’accademia

http://www.fibs.it/it/news/accademia/45041-gli-accademisti-ammessi.html

Qui breve storia dell’atleta e una bella dichiarazione del presidente dell’Asd Baseball Messina.

Gabriele D’Arrigo nasce a Messina il 07.02.2003, si avvicina al baseball nel 2011 quasi per caso o meglio guardando da piccolo il film Space Jam che in realtà parlerebbe di Basket con protagonista Michael Jordan, che però nel film aveva abbandonato il parquet per inseguire un sogno giovanile, quello di giocare a baseball ed è proprio quella parte del film che evidentemente lo affascina, così chiede a noi genitori di informarci sull’esistenza di questa pratica sportiva a Messina. Dalle ricerche effettuate abbiamo appurato che l’unica realtà cittadina che praticasse la disciplina del baseball a quel tempo fosse solo il CUS Messina, così lo abbiamo accompagnato al Nebiolo a fare la canonica prova….e dal quel momento non si è più fermato.

Trafila di rito attraverso le rappresentative giovanili con l’apprendimento dei fondamentali, grazie alla pratica riesce anche ad essere più spigliato essendo molto timido caratterialmente. Nascono le amicizie con alcuni compagni che come lui anche se con età diverse condividono ancora oggi la passione per il baseball, molti altri purtroppo hanno abbandonato.

Purtroppo il fallimento del CUS Messina, non aiuto la crescita dei ragazzi….ma grazie alla buona volontà sia dei ragazzi che dei genitori, riusciamo a fare continuare le attività fino a quando decidiamo di confluire nella nascente CUS Unime.

Alla cittadella universitaria, si ricomincia a giocare purtroppo lontani da quello che era stato il primo campo da gioca lo Stadio del Baseball Nebiolo che nel frattempo era stato destinato all’accoglienza dei profughi mediante la collocazione delle tendopoli sul diamante di gioco.

Sotto gli occhi di Arcangelo Cibati e Timothy Kroeker, Gabriele ha l’opportunità di crescere ulteriormente dal punto di vista umano e tecnico e di rafforzare il proprio carattere con la disputa dei campionati regionali di categoria.

Per scelta di entrambe le parti viene deciso di dare origine ad una realtà diversa da quella del CUS Unime, così nel 2016 nasce la A.S.D. Baseball Messina (sua attuale società di affiliazione) che con il nomignolo di Swordfish cercano di rilanciare il movimento cittadino.

Gabriele per scelta personale e societaria nel 2017 decide di partecipare oltre ai campionati regionali di categoria con la maglia della propria società anche al suo primo campionato nazionale, grazie all’amicizia con la vicina società dell’Alì Terme, disputando il campionato nazionale di serie C all’età di 14 anni.

Nel 2018 a seguito di un raduno di selezione regionale, viene scelto per partecipare ad alcuni raduni di selezione per le rappresentative nazionali di categoria Under 15 e riesce grazie a sacrifici ed impegno ad essere convocato per due volte dalla Squadra Nazionale Under 15 per disputare due Tornei di preparazione a Staranzano e Nettuno.

Sia nel 2017 e 2018 viene convocato per due raduni di allenamento promossi sul nostro territorio nazionale a cura della MLB Europe, dove gli Scout americani hanno modo di visionare i giovani giocatori Europei ipotetici prospetti da proporre alle organizzazioni delle squadre americane.

Dal 2018 ad oggi grazie ad un accordo di collaborazione stipulato con il CUS Unime Gabriele riesce a disputare mediante il doppio tesseramento sia i campionati regionali di categoria che il campionato nazionale di serie C, dove a settembre del 2018 dopo una cavalcata trionfale di 10 partite senza nessuna sconfitta, purtroppo viene fallito nella finale dei play-off l’obiettivo della promozione in serie B.

A gennaio del 2019 viene selezionato per far parte della nascitura Accademia regionale del Baseball dove con buoni risultati riesce ulteriormente ad aggiungere qualità ed esperienza al proprio bagaglio personale, mantenendo sempre però l’umiltà che da sempre lo caratterizza ma risultando gioviale e compagnone sia con gli accademisti che con i propri compagni di squadra.

A Maggio a seguito del test di selezione effettuato in quel di Roma riesce a farsi selezionare dai tecnici federali per partecipare al prossimo anno accademico 2019-2020 presso l’Accademia nazionale della FIBS.

Queste le parole di Vittorio D’arrigo “Prima come genitore e poi come Presidente sono naturalmente molto orgoglioso per quello che Gabriele è riuscito a fare fino ad adesso, lui insieme ad altri costituisce una prova che i sacrifici che molte volte restano disattesi alcune volte possano essere ricompensati, ma soprattutto sono infinitamente orgoglioso di come sia cresciuto come giovane uomo in mezzo ai propri compagni sempre senza eccessi mantenendo i piedi ben piantati in terra rispettando e facendosi rispettare in modo naturale.

Lui come altri spero servano da esempio per quei ragazzi atleti più piccoli che avendolo come riferimento prossimo si possano convincere che il lavoro paga e quindi di centuplicare il proprio impegno per amore di questo sport”

Visite: 297

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI