Il corto del regista ennese Davide Vigore “La viaggiatrice” diventa ambasciatore dell’italia nel mondo

10 corti italiani sono stati selezionati dal Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione Internazionale per promuoverli presso le ambasciate, i consolati e gli istituti italiani di cultura e tra questi c’è anche La viaggiatrice, il cortometraggio del giovane regista ennese Davide Vigore.
Dopo il festival di Venezia, l’Italian film fest di Los Angeles, la biennale di Vicenza e molti altri festival, in cui La viaggiatrice ha avuto apprezzamenti da pubblico e critica, un altro riconoscimento molto importante per il cortometraggio girato proprio a Enna.

“Dopo il diploma al centro sperimentale di cinematografia, volevo raccontare un tema che mi toccava nel profondo così ho scritto di Hind e della sua giovinezza rubata. Ho voluto farlo a Enna come tributo alla città in cui sono nato e cresciuto e che mi da’ sempre l’ispirazione per migliorarmi.”, dichiara Vigore, classe ’89, ma già numerosi premi all’attivo, tra cui quello di miglior regista under 30 assegnato ai DocIt di Bologna.

La Viaggiatrice, che racconta la storia di una giovane migrante che lavora presso un’anziana signora e che passa la sua vita all’interno di una casa mentre la sua giovinezza sfiorisce, sarà in concorso anche al festival del cinema Europeo nella categoria corti under 35 e sarà proiettato questa sera (7 aprile) a Lecce.

Visite: 299

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI