Il Coordinamento nazionale sui diritti umani su Cyberbullismo

Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani, in relazione all’approvazione, avvenuta il 17 maggio della proposta di legge A.C. 3139-B, volta alla prevenzione e al contrasto del fenomeno del cyberbullismo, che prevede, all’art. 4 “Linee di orientamento per la prevenzione e il contrasto in ambito scolastico”, l’individuazione in ogni istituto scolastico di un docente “con il compito di coordinare le iniziative di prevenzione e di contrasto del bullismo e del cyberbullismo” e in conseguenza della criticità diffusa e pervasiva dovuta a persistenti sacche di micro e macro criminalità nel Mezzogiorno, propone di dotare tutte le scuole di ogni ordine e grado di un “organico dell’autonomia”, in cui emergano le competenze giuridiche ed economiche (classe di concorso A046 (ex A019) discipline giuridiche ed economiche), collocando in ogni scuola di ogni ordine e grado un docente qualificato e specializzato in tale settore con il compito di approfondire e veicolare tematiche di carattere sociale, assai importanti per il progresso civile del nostro Paese, che, troppo spesso, vengono affidate alla buona volontà degli educatori, in un contesto di trasversalità episodico, il cui esito difficilmente produce risultati duraturi. Il percorso afferente all’area Legalità deve trovare sistematicità e linee programmatiche condivise e pianificate, corredate da azioni didattiche innovative e pedagogicamente efficaci, attraverso l’uso delle nuove strategie didattiche. In occasione della mobilità, ci si aspetta dalla classe politica provvedimenti concreti in tal senso, perché alle norme giuridiche sia dato un seguito, mediante il personale qualificato di Diritto ed Economia, già assunto in occasione della legge 107/2015, che in assoluto risulta il più idoneo per il curriculum acquisito in tale ambito per svolgere le funzioni in oggetto.

Visite: 160

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI