Il borgo marinaro di Aci Trezza omaggia la Madonna con le tradizionali celebrazioni di fine estate.

Il borgo marinaro di Aci Trezza omaggia la Madonna con le tradizionali
celebrazioni di fine estate. Domani il clou con la processione e la
luminaria sul Faraglione grande

La fine dell’estate per il borgo marinaro di Aci Trezza, da decenni, è
caratterizzata dalle tradizionali celebrazioni in onore della Madonna
della Buona Nuova. Domani, infatti, prima domenica del mese si terranno
i momenti clou della festa con la santa messa solenne, l’omaggio
floreale, la processione e la suggestiva luminaria sul Faraglione
grande. Alle 10.30, nella chiesa madre di San Giovanni Battista, il vice
parroco della parrocchia Sant’Antonio Abate di Aci Sant’Antonio, don
Andrea Sciacca, celebrerà la messa solenne animata dalla corale
parrocchiale “Te Deum laudamus” diretta da Marisa Hili.
Al termine, dallo scalo di alaggio partirà un corteo di barche per
l’omaggio floreale, delle parrocchie trezzote e della Commissione
festeggiamenti Madonna della Buona Nuova, al simulacro di Maria
santissima ausiliatrice posta sul Faraglione grande.
In serata, alle 19, l’antico simulacro ligneo della Buona nuova sarà
portato in processione per le vie del paese fino a raggiungere la chiesa
di Santa Maria La Nova, in via Scalazza, dove don Andrea Sciacca
celebrerà la santa messa. Alle 20, invece, sul Faraglione grande sarà
accesa la suggestiva luminaria, mentre intorno alle 22.30 all’arrivo del
fercolo allo Scalo di alaggio il parroco don Carmelo Torrisi impartirà
la benedizione al mare ed alle barche di Trezza. A conclusione, dopo lo
spettacolo pirotecnico curato da Nino Vaccalluzzo da Belpasso, ci sarà
il trionfale arrivo della processione in piazza e la reposizione della
statua della Madonna sull’altare maggiore della chiesa madre dove
rimarrà per tutto il mese.

Visite: 204

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI