I camminatori della trasversale sicula in sosta a Zagaria Arriva nel cuore dell’isola, nella terra del Mito, la carovana della trasversale sicula

I camminatori della trasversale sicula in sosta a Zagaria
Arriva nel cuore dell’isola, nella terra del Mito, la carovana della trasversale sicula
I camminatori della trasversale sicula in sosta a Zagaria5
NOV
2018

” Nella speranza che tale meraviglia possa essere fruibile ai turisti e ai siciliani quanto prima ci auguriamo che anche noi possiamo essere da stimolo oltre che promotori del lavoro da voi portato avanti negli anni con grande passione e competenza”. Così Peppe De Caro, a capo dei camminatori della prima trasversale sicula che partiti a piedi da Kamerina direzione l’isola di Mozia, hanno sostato nella tenuta dell’ex Provincia di Enna, nella riserva di Pergusa, dove hanno visitato anche il campo di germoplasma degli ulivi di Zagaria. Il gruppo è stato accolto dai rappresentanti di diverse associazioni ennesi quali OPerA, vera anima della vita culturale pergusina, il Club UNESCO e l’Officina Agriculturale Cafeci con Michele Barbano e Carmen Menzo. Percorso l’itinerario naturalistico all’interno della riserva, i camminatori hanno visitato il campo del Germoplasma dell’ulivo, che ha anche ottenuto dall’Unesco il primo premio nel concorso “Fabbrica del paesaggio”. E’ stato, Andrea Scoto, funzionario del Libero Consorzio Comunale di Enna, a guidare gli ospiti alla scoperta della immensa biodiversità dell’ulivo e a illustrare la preziosa consistenza di questo scrigno di “sapienza agricola”, unico in tutto il Mediterraneo, mentre Giuseppe Amato di Legambiente ha avuto il compito di illustrare e presentare il mitico lago di Pergusa. E’ stata l’occasione per lanciare il progetto di valorizzazione turistica sostenibile del lago di Pergusa, fortemente voluto dal Commissario straordinario, Ferdinando Guarino e giunto ai blocchi di partenza con la collaborazione della stessa Legambiente e del WWF. Notevole la sorpresa degli ospiti per la inaspettata ricchezza del Compendio di Zagaria e per la vista mozzafiato sul lago del mito. I camminatori si sono poi diretti, categoricamente a piedi, al villaggio Pergusa dove ospiti dell’associazione OPerA hanno gustato piatti tipici dell’ennese. Un altro passo quindi verso la definizione di un nuovo ruolo di Pergusa nel contesto di un turismo sostenibile ed attento al territorio, ruolo questo che a maggior ragione la frazione ennese dovrebbe guadagnare anche quale fulcro del sistema del Rocca di Cerere UNESCO Global Geopark.

Visite: 151

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI