Guardia di Finanza; sequestrati a Regalbuto più di 800 prodotti

NELL’AMBITO DEI CONTROLLI FINALIZZATI ALLA TUTELA DEI CONSUMATORI DISPOSTI DAL COMANDO PROVINCIALE DELLA GUARDIA DI FINANZA, OLTRE 800 PRODOTTI DI PROVENIENZA CINESE DI CUI N.146 GIOCATTOLI PER BAMBINI SONO STATI SEQUESTRATI DAL NUCLEO MOBILE DELLA LOCALE COMPAGNIA PRESSO UN NEGOZIO DI REGALBUTO PERCHE’ NON CONFORMI ALLA NORMATIVA SULLA SICUREZZA DEI PRODOTTI.

IN PARTICOLARE L’ETICHETTATURA DEI PRODOTTI È DISCIPLINATA DA PRECISE NORME LEGISLATIVE EUROPEE E NAZIONALI, IN PARTICOLARE DALLE NORME SULLA SICUREZZA DEI GIOCATTOLI, DAL CODICE DEL CONSUMO, CHE RIASSUMONO LE DISPOSIZIONI VIGENTI IN MATERIA DI TUTELA DEI CONSUMATORI. IL RISPETTO DI TALI PRESCRIZIONI NON COSTITUISCE UNA MERA “FORMALITÀ”, MA È INDISPENSABILE PERCHÉ CONSENTE AI CONSUMATORI DI VALUTARE SE I PRODOTTI CHE SONO IN VENDITA RISPONDANO A TUTTI I REQUISITI DI SICUREZZA E SALUBRITÀ RICHIESTI.

IN OGNI ETICHETTA DEVONO ESSERE INDICATE TUTTE LE INFORMAZIONI RIGUARDANTI LA DENOMINAZIONE LEGALE O MERCEOLOGICA DEL PRODOTTO, IL PRODUTTORE E IL PAESE DI ORIGINE SE EXTRA – U.E., OVVERO L’EVENTUALE PRESENZA DI MATERIALI O SOSTANZE CHE POSSANO ARRECARE DANNO ALL’UOMO, ALLE COSE O ALL’AMBIENTE, LE ISTRUZIONI (DI SICUREZZA) PER IL CORRETTO UTILIZZO DEL BENE.

OLTRETUTTO, NEL CASO DI SPECIE, TRATTANDOSI DI PRODOTTI IL CUI USO PREVEDE UN CONTATTO DIRETTO CON L’UTILIZZATORE, LA MANCANZA DELL’INDICAZIONE CIRCA I MATERIALI DI FABBRICAZIONE IMPEDIVA ALL’UTENTE DI PRENDERE LE DOVUTE PRECAUZIONI CON RIFERIMENTO AD EVENTUALI SOSTANZE CHE POTESSERO DARE ALLERGIE O COMUNQUE ARRECARE DANNI ALLA SALUTE.

LA VIOLAZIONE DELLA NORMATIVA VIGENTE E, IN PARTICOLARE, DELLE DISPOSIZIONI DEL D.LGS 11.04.2011 N. 54, (ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2009/48/CE SULLA SICUREZZA DEI GIOCATTOLI), D.LGS. 206/2005 (CODICE DEL CONSUMO) HA AVUTO, QUINDI, COME CONSEGUENZA IL SEQUESTRO AMMINISTRATIVO DELLA MERCE IN PAROLA E UNA SANZIONE PECUNIARIA.

Visite: 419

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI