Guardia di Finanza Enna sequestra giocattoli

Enna. Continuano serrati i controlli della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Enna in tema di contraffazione e sicurezza dei prodotti, a tutela dei consumatori.
Oltre 2000 prodotti pericolosi per la salute sono stati recentemente sequestrati dalle fiamme gialle della Compagnia di Enna in due sequestri operati rispettivamente a Leonforte e Regalbuto; i provvedimenti hanno riguardato centinaia di giocattoli destinati ai bambini più piccoli, abbigliamento e articoli per la cura della persona e della casa realizzati con materiali scadenti e venduti sottocosto.
Prodotti destinati ad essere adoperati in cucina, utilizzati dai bambini, indossati o applicati sulla persona benché non conformi alle norme di sicurezza recate dai decreti legislativi n. 206/2005 e 54/2011 e che pertanto saranno distrutti non appena la Camera di Commercio disporrà la misura definitiva.
Tra questi, gli onnipresenti prodotti a marchio contraffatto “SHOLL” destinati alla cura della persona, estremamente pericolosi perché confezionati in modo identico agli originali e realizzati con materie prime sconosciute.
Intanto, oltre al sequestro, i finanzieri hanno applicato sanzioni per oltre 4mila € a ciascuno dei soggetti responsabili della vendita irregolare dei prodotti non conformi, mentre è imminente la distruzione di oltre 4000 manufatti sequestrati lo scorso 2016.
La vigilanza sulla sicurezza dei prodotti è un’attività istituzionale di primaria importanza per il Corpo, chiamato a tutelare, da un lato, il consumatore e, dall’altro, i venditori onesti altrimenti danneggiati dall’illecita concorrenza di chi pone in vendita prodotti a prezzi molto allettanti, ma spesso provenienti da filiere produttive parallele non conformi.
Solo poche settimane fa, infatti, è stata conclusa dai finanzieri del Comando Provinciale di Enna l’operazione “PUREBLACK” che ha portato all’individuazione ed al sequestro di migliaia di piastrelle da pavimentazione rivelatesi altamente tossiche giacché contenenti metalli pesanti (nichel, cromo ecc.).
Sempre attuale, pertanto, la raccomandazione che il Comando Provinciale della Guardia di Finanza rivolge ai consumatori di non acquistare prodotti contraffatti e a verificare sempre la presenza delle etichette obbligatorie, fondamentali per un acquisto consapevole e sicuro.
Cautele indispensabili quando si tratta di prodotti destinati in particolar modo ai bambini, per scongiurare danni alla salute a causa di possibili reazioni allergiche a collanti e materiali presenti in questi manufatti di provenienza sconosciuta, i cui componenti spesso presentano elevati tassi di nocività per l’acquirente-consumatore.

Visite: 399

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI