Green Game: Grande attesa per le finali di Palermo e Catania

Appassionanti le sfide che si sono svolte ieri al Liceo Turrisi Colonna (sede via Randazzo) e all’Istituto Paritario S. Giuseppe di Catania.

L’accoglienza delle Scuole e l’entusiasmo dei ragazzi hanno fatto da cornice ad una fantastica mattinata dal tema “Green”: la raccolta differenziata ed i suoi innumerevoli benefici. 

Sana competizione, velocità, conoscenze e apprendimento rapido sono gli ingredienti principali del format itinerante che si ispira al classico quiz a risposte multiple e introduce nelle scuole un modo innovativo e coinvolgente di fare formazione e cultura.

Spero che i ragazzi dopo Green Game supportino di più le loro famiglie durante la raccolta differenziata quotidiana” è la testimonianza del Professor Giuseppe Gentile del Liceo Turrisi Colonna.

Laura Di Marco docente del Liceo Turrisi Colonna ha riassunto cosi l’appuntamento: “Istruttivo ed efficace. La modalità di verifica scelta per questo Progetto è eccezionale in quanto vicina al linguaggio dei giovani. Sicuramente il messaggio lanciato dai Consorzi Nazionali sulla corretta raccolta differenziata è stato accolto e recepito dai nostri ragazzi”. Entusiasta anche la Professoressa Margaret Murphy: “Fantastica iniziativa! Ragazzi coinvolti ed attenti come raramente capita di vedere in aula. Complimenti ad Alvin Crescini, bravissimo nel catturare l’attenzione: è riuscito a “connettersi” perfettamente al loro mondo!”.

Ospite nella prima tappa di martedì, il dott. Rosario D’Agata, Assessore del Comune di Catania con delega all’ecosistema urbano che è intervenuto sostenendo l’iniziativa dei Consorzi Nazionali (Cial, Comieco, Corepla, Coreve, Ricrea e Rilegno), ideatori e promotori di Green Game ed incoraggiando i ragazzi a collaborare nella corretta raccolta differenziata insieme alle loro famiglie.

Si avvicinano le Finali Regionali di Green Game previste per il 3 dicembre a Palermo per gli Istituti di Agrigento, Palermo e Trapani, presso i Cantieri Culturali alla Zisa e per il 4 dicembre a Catania nello stabilimento di Stampa Etis del quotidiano “La Sicilia” per le Scuole di Catania, Caltanissetta, Enna, Messina, Ragusa e Siracusa.

Intanto oggiAggiungi un appuntamento per oggi si riaprono le porte degli Istituti Scolastici di Siracusa: ad attendere il Progetto di E-learning ci sono oltre 300 studenti del Liceo Gargallo e quasi altrettanti al Liceo Corbino. Al secondo appuntamento della mattinata presidieranno il dott. Massimo Di Molfetta, Responsabile della Comunicazione del Consorzio Corepla e l’avv.to Pietro Coppa, Assessore all’Ambiente del Comune di Siracusa.

Green Game è un Progetto patrocinato da: Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Regione Siciliana, Confindustria Sicilia, Province Regionali di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Ragusa, Siracusa e dalla Città Metropolitana di Palermo, e i Comuni di Agrigento, Enna, Palermo, Ragusa, Siracusa, Trapani e Messina – Assessorato ai Rifiuti all’Ambiente e ai Nuovi Stili di Vita.

Continua la programmazione televisiva di Green Game. Protagonisti, oggiAggiungi un appuntamento per oggi, gli studenti del Liceo Classico Meli di Palermo. Tutte le informazioni sulla Pagina Facebook “Greengameitalia”.

Sul canale Youtube “greengameitalia” si possono rivedere gli appuntamenti già andati in onda sul piccolo schermo.

Cial, Comieco, Corepla, Coreve, Ricrea e Rilegno sono Consorzi nazionali, no profit, nati per volontà di legge nel 1997, facenti tutti parte di un unico sistema: il Sistema Conai, che si occupano su tutto il territorio italiano di garantire l’avvio al riciclo degli imballaggi raccolti dai Comuni italiani tramite raccolta differenziata.  In Italia, mediamente, ogni anno, si producono circa 11 milioni di tonnellate di rifiuti di imballaggio. Di questi, il sistema dei Consorzi nazionali ne recupera oltre il 78%, vale a dire: 3 imballaggi su 4.

 

Visite: 450

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI