Gli Studenti dell’IPS Federico II di Enna alla Riserva naturale speciale di Pergusa

Gli Studenti dell'IPS Federico II di Enna alla Riserva naturale speciale di Pergusa 1

Una passeggiata in natura per gli Studenti dell’Istituto Professionale Statale “Federico II” di Enna, diretto da Giuseppina Gugliotta, che partecipano al progetto Erasmus+ “Agenda 2030: That’s our challenge”.

Nei giorni scorsi, gli Studenti, accompagnati dalle docenti Rossella Trovato e Concetta Maddalena, hanno infatti espletato un’escursione presso la Riserva Naturale Speciale del Lago di Pergusa, gestita dal Libero Consorzio Comunale di Enna, guidati da Rosa Termine, biologa dell’Università “Kore” di Enna.

La visita ha avuto inizio dal Parco Proserpina, gestito dall’Azienda Foreste Demaniali, dove i partecipanti hanno fatto un primo assaggio, oltre che di natura anche di storia ed archeologia, tramite i pannelli divulgativi presenti nel Parco e gli approfondimenti della biologa; inoltre, hanno potuto osservare le diverse piante presenti e stupirsi, ad esempio, davanti al Tasso, qui piantato tanti anni fa, importante dal punto di vista conservazionistico perché si tratta di un relitto dell’Era Terziaria ed è ormai raro, tanto che soltanto in poche regioni d’Italia forma ancora boschi; il Bosco della Tassita nel Parco dei Nebrodi ne è un esempio.

Il gruppo ha poi proseguito la visita lungo il percorso naturalistico “Riva dei Giunchi” dal quale hanno potuto apprezzare il panorama ed osservare l’ornitofauna.

La visita è servita da spunto per rafforzare alcune conoscenze relative a tematiche sullo Sviluppo Sostenibile apprese dagli studenti durante il loro progetto.

“Uno degli obiettivi di Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è quello di fermare la perdita di diversità biologica, ed in questo proprio le Aree Naturali Protette hanno un ruolo determinante dato che si prefiggono di preservare paesaggi, flora, fauna, etc. e di promuovere modi diversi e più sostenibili di utilizzare le limitate risorse naturali. Tra l’altro, la tutela della biodiversità contribuisce anche alla riduzione della povertà, essendo indispensabili i benefici multipli forniti al genere umano dagli ecosistemi” ha dichiarato Rosa Termine.

Visite: 202

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI