GIORNI BUI PER L’ITALIA E NERI PER L’EUROPA; l’opinione di Angiolo Alerci

GIORNI BUI PER L’ITALIA E NERI PER L’EUROPA

Staserà sarà consegnata alla Commissione europea la lettera di risposta del nostro Governo ai rilievi fatti sulla bozza di bilancio.
Non è mia intenzione in questo momento entrare nel merito dei rilievi fatti e delle risposte date.
Vorrei,invece, soffermarmi su un sospetto che da molto tempo mi spinge a pensare che il tiramolla Governo – Commissione europea nasconda una pericolosissima strategia.
Il nostro Governo ha ritenuto di sostenere i dati di bilancio che sono stati riferiti, in via principale , all’attuazione del programma elettorale proposto.
Sono i toni usati “strategicamente” da Salvini nei confronti della Commissione europea che potranno determinare serie conseguenze.
Salvini vuole che la Commissione non approvi il bilancio ed inizi la cosiddetta procedura europea per deficit eccessivo, in relazione al mancato rispetto della regola di riduzione del debito.
Il giudizio definitivo sulla manovra sarà dato soltanto nella primavera del 2019, dopo che il bilancio sarà stato approvato in via definitiva dal nostro Parlamento.
Ma Salvini oggi, invece di rivedere il nostro bilancio, pensa al prossimo bilancio dell’Unione Europea che, per la cui approvazione, sarà indispensabile l’unanimità.
Se l’Italia voterà contro entrerà in crisi tutto il sistema europeo e, per segnare la fine dell’Europa,non saranno necessarie le BREXIT.
Questa sarebbe l’arma di ricatto in mano a Salvini se Di Maio non riuscirà a frenarlo, per realizzare il suo sogno condiviso con altri leader europei: la fine dell’Europa unita.

angiolo alerci

Visite: 225

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI