Giornata nazionale della Piscologia “Studi Aperti”, anche Psicologi ennesi hanno aderito all’iniziativa

Anche quest’anno l’Ordine degli Psicologi in occasione della Giornata Nazionale della Psicologia ha deciso di promuovere l’iniziativa “Studi Aperti” con delle consulenze gratuite per tutto il mese di ottobre per tutti coloro ne fossero interessati. Il tema è “Ascoltarsi e ascoltare”. In un’attualità in cui l’ascolto è orientato e disturbato dalle “sirene del mondo esterno”, l’obiettivo è quello di rimettere al centro la persona.
I due termini conducono immediatamente dentro la stanza dello psicologo: “ascoltare” è lo strumento con cui psicologo clinico contatta il mondo interno della persona; “ascoltarsi” è lo strumento con cui la persona può accedere alla propria esperienza interiore.
Eugenio Borgna, uno dei più noti psichiatri italiani, così scrive in una sua recente pubblicazione sull“Ascolto gentile”: “Non c’è dialogo se non è fondato sull’ascolto e sulla conciliazione fra le parole e il silenzio di chi parla e di chi ascolta, fra le emozioni di chi è curato e di chi cura”. Nell’incontro tra psicologo e paziente protagoniste sono soprattutto le parole, che come i fili di un ordito permettono alla persona di tessere o talvolta ri-tessere la trama della propria vita. A rendere necessario questo lavoro di tessitura a volte è un sintomo, una sofferenza, un disagio o anche l’incapacità di compiere scelte che migliorino il proprio benessere.
L’ascolto che offre lo spazio della terapia psicologica nelle varie modalità di supporto, consulenza, psicoterapia, è un ascolto attento, che presta attenzione anche a ciò che in quel momento non può essere detto, nella consapevolezza che talora, anche il silenzio deve essere ascoltato. La competenza dello psicologo clinico si fonda anche su questo. Da qui, l’importanza data al tempo, perché la narrazione del dolore ha bisogno di tempo. Quello che generalmente il modo esterno non ci concede più.
“Studi Aperti” si propone di offrire una prima consulenza gratuita nel mese di Ottobre, per permettere non solo di mettersi in ascolto del proprio disagio e della propria sofferenza psichica, ma anche per conoscere “dal di dentro” come funziona un lavoro psicologico. “Io ed altri colleghi – commenta la Dottoressa Vincenza Cannella – tra cui la dott.ssa Lara Di Venti e la dott.ssa Sara Di Gregorio, abbiamo scelto di aderire a questa iniziativa perché la riteniamo veramente utile. Nel mio caso, da quando svolgo questa professione, ho riscontrato talvolta poca conoscenza su cosa significa lavorare su di sé in senso psicologico. Cio che ho raccolto sono spesso confusioni, convincimenti errati, false credenze che riguardano anche le tecniche utilizzate. Per questa ragione ho scelto, tante volte, di sfruttare il primo incontro proprio per spiegare cosa significa e in cosa consiste una terapia psicologica. Per fare chiarezza insomma, e come ha recentemente dichiarato il nostro Presidente dell’Ordine Fulvio Giardina, anche per “diffidare dalle imitazioni”.
Mi auguro pertanto che l’iniziativa venga accolta come una reale opportunità”.
Per la prima consulenza gratuita la dott.ssa Vincenza Cannella, la dott.ssa Sara Di Gregorio e la dott.ssa Lara di Venti riceveranno per PER APPUNTAMENTO.

Visite: 660

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI