Giarrizzo (M5S): impegno costante per la Sicilia e le province ha funzionato

Giarrizzo (M5S): impegno costante per la Sicilia e le province ha funzionato

Testo:
Importanti novità giungono da Roma a seguito dell’approvazione dei due ordini del giorno, firmati anche dal deputato Giarrizzo, presentati lo scorso 8 dicembre, recanti la realizzazione di un tavolo permanente tra Stato e Regione Sicilia, per far fronte alle problematiche relative ai liberi consorzi siciliani su cui incombe lo spettro del dissesto economico. Infatti oggi, 19 dicembre, è stata siglata un’intesa tra il Governo nazionale e la Regione Siciliana che permetterà di rilanciare l’economia dell’isola e dare respiro alle casse degli enti intermedi.

“Si tratta di un momento storico per la Sicilia” commenta il deputato nazionale M5S Andrea Giarrizzo: ”Finalmente un Governo che si occupa della nostra Regione in modo concreto ed efficace.
Abbiamo creato una delegazione di parlamentari Siciliani composta da me, Adriano Varrica, Paolo Ficara, Maria Marzana, Vita Martinciglio, Maria Lucia Lorefice e Roberta Alaimo ed abbiamo lavorato in sinergia per il bene della Sicilia, martoriata da anni di mala politica e da una gestione disastrosa che ha creato un gap evidente che deve essere tempestivamente colmato.

Il risultato è un accordo tra Governo e il Presidente della Regione Musumeci che pone le basi per il rilancio della nostra terra attraverso misure importanti”.

“Entrando nel merito dell’accordo – spiega Giarrizzo – mi preme sottolineare che, come Governo Nazionale, siamo riusciti a ridurre rispetto al 2018, il contributo della Regione al risanamento della finanza pubblica, che passerà da 1,6 mld a 1 mld, con una riduzione di ulteriori 300 milioni di euro rispetto a quanto previsto. Tali risorse risparmiate, si auspica, dovranno essere immediatamente utilizzate per dare ossigeno alle casse delle ex province siciliane, ormai ridotte al collasso, per garantire l’erogazione dei servizi alla cittadinanza e la tutela dei dipendenti.
Il Governo Nazionale riconoscerà alla Regione
Siciliana – continua il deputato – 540 milioni di euro da destinare ai liberi consorzi e alle città metropolitane per le spese di manutenzione straordinaria di strade e scuole, da erogare nei prossimi 6 anni. Per dare immediato sostegno ai liberi consorzi e all’economia pubblica regionale, il Governo s’impegna a trovare entro il 30 settembre 2019, adeguate soluzioni per garantire parità di trattamento rispetto ai medesimi enti del restante territorio nazionale”.

“Voglio ringraziare – aggiunge l’onorevole – tutti gli interlocutori che hanno portato a compimento questo fondamentale primo passo verso il rilancio economico e sociale della nostra amata Sicilia, tutti i rappresentanti delle istituzioni dei vari livelli con cui ho avuto modo di interfacciarmi nei vari tavoli tecnici istituiti e ai quali spero di essere stato d’aiuto nell’ascoltare le loro istanze”.
“Sono orgoglioso di quanto fatto – conclude – anche per i benefici che tale accordo avrà sul territorio del libero consorzio ennese, che deve tornare a garantire i servizi essenziali dei cittadini, partendo dalle strade.
Adesso pretendiamo che la Regione attui una politica di investimento e di riqualifica dei propri conti, grazie alla mano tesa del nostro Governo Nazionale”.

Visite: 321

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI