Categories: Istituzioni

GELA – CONFISCATO IL PATRIMONIO AD AFFILIATO A “COSA NOSTRA”: OPERAZIONE DELL’ARMA DEI CARABINIERI E DELLA GUARDIA DI FINANZA.

GELA – CONFISCATO IL PATRIMONIO AD AFFILIATO A “COSA NOSTRA”: OPERAZIONE DELL’ARMA DEI CARABINIERI E DELLA GUARDIA DI FINANZA.

I Carabinieri del Reparto Territoriale di Gela ed i Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Caltanissetta hanno dato completa esecuzione al decreto emesso dal Tribunale di Caltanissetta che ha disposto la confisca di un ingente patrimonio, composto da beni mobili e immobili e da un intero complesso aziendale, del valore complessivo di circa un milione di euro, a carico di un affiliato a Cosa Nostra gelese.
La misura giunge all’esito di una articolata attività investigativa, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Caltanissetta, che ha visto una stretta e costante collaborazione tra le professionalità dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza nella ricerca di fonti di prova, nonché nell’accurata e compiuta dimostrazione della sproporzione tra reddito e il patrimonio del nucleo familiare di Nicola LIARDO, pregiudicato gelese di 44 anni, da sempre vicino alla famiglia “Emmanuello”, arrestato nel corso di svariate operazioni condotte delle forze di polizia per i reati di associazione di tipo mafioso, nonché estorsione e, suo core business, traffico di sostanze stupefacenti. Lo stesso è stato arrestato con i suoi sodali dai Carabinieri del Reparto Territoriale di Gela il 25 settembre 2017 nell’ambito dell’Operazione “Donne D’Onore”, sempre coordinata dalla D.D.A. di Caltanissetta.
Le risultanze investigative hanno trovato pieno riscontro da parte della Magistratura inquirente che ha così disposto la confisca dei seguenti beni:
– n. 2 immobili situati nel centro storico di Gela, tra cui la casa di abitazione della famiglia del proposto;
– n. 4 terreni agricoli, che si estendono per diversi ettari, situati nelle contrade Manfria e Gibliamuto dell’agro gelese;
– n. 4 veicoli a motore;
– una nota ed avviata pizzeria-tavola calda situata sulla principale via Venezia di Gela.
Un altro duro colpo inflitto con la misura di prevenzione alla criminalità gelese con i beni confiscati che entreranno poi a far parte del patrimonio dello Stato.

Visite: 264
Ennapress

Share
Published by
Ennapress

Recent Posts

  • Calcio

Calcio Serie D, Eccellenza e Promozione: giornata negativa per tutte le ennesi

Una sconfitta sulla carta prevedibile ma che però lascia un pizzico di amaro in bocca quella subita dal Trona oggi…

7 ore ago
  • Automobilismo

Nella 5° Prova di Campionato Italiano e Regionale Karting, l’under agrigentino precede in Kzn il palermitano di Villafrati Conti, primo degli over. Il bagherese Ranvestel eccelle nella 125 Club.

Nella 5° Prova di Campionato Italiano e Regionale Karting, l’under agrigentino precede in Kzn il palermitano di Villafrati Conti, primo…

7 ore ago
  • Cultura

Gangi, al via l’affascinante rievocazione storico-medievale “Vivere in Assisi”

Gangi, al via l’affascinante rievocazione storico-medievale “Vivere in Assisi” Inizia giovedì 26 settembre 2019 a Gangi l’affascinante rievocazione storico-medievale “Vivere…

7 ore ago
  • Politica

Governo che cambia….. precarietà siciliana che resta

Governo che cambia….. precarietà siciliana che resta Se a livello nazionale la situazione cambia in maniera inoffensiva o, diversa a…

7 ore ago
  • sindacati

Da domani sciopero delle Poste in Sicilia. I sindacati: “Le condizioni di lavoro sono insopportabili”

Da domani sciopero delle Poste in Sicilia. I sindacati: “Le condizioni di lavoro sono insopportabili” Le Poste siciliane sono al…

7 ore ago
  • Eventi

Enna. E’ VENUTO A MANCARE IL VETERANO DEI COMMERCIANTI ENNESI, EDUARDO ADAMO

Enna. E’ VENUTO A MANCARE IL VETERANO DEI COMMERCIANTI ENNESI, EDUARDO ADAMO Nei giorni scorsi è venuto a mancare il…

7 ore ago

This website uses cookies.