Frana di viale Caterina Savoca, il vescovo Gisana incontra gli sfollati

Lo scorso primo novembre erano stati fatti allontanare dalle loro case per ragioni di sicurezza, a causa della frana che ha coinvolto un tratto di viale Paolo e Caterina Savoca. Le cinque famiglie e il commerciante danneggiati dallo smottamento (e dalla conseguente chiusura al transito della via) lunedì pomeriggio hanno incontrato il vescovo Rosario Gisana in un dialogo privato organizzato da don Giuseppe Rugolo, vice parroco della chiesa madre. “Ci siamo sentiti ascoltati, capiti – ha raccontato Liborio, un residente della zona Porta Palermo – e Gisana si è fatto promotore per noi verso le istituzioni”.
A più di un mese dalla frana, mentre si attende che partano i lavori della ricostruzione del viale, sono tanti i problemi che il gruppo si ritrova ad affrontare: la chiusura forzata di un’attività commerciale, le perdita – seppur temporanea – della propria abitazione (a oggi, una famiglia rimane ancora ospite del Comune in un albergo), l’impossibilità di accedere ai garage, le tante domande senza risposta, il senso di frustrazione e solitudine, senza contare la paura di un altro crollo improvviso che continua a perseguitare tutti. Di questo hanno parlato al pastore armerino, senza etichette, seduti in cerchio, e Gisana, sull’esempio di papa Francesco, ha voluto mostrare la vicinanza della chiesa, impegnandosi a farsi portavoce delle loro richieste alle istituzioni “alle quali va ricordato qual è il loro servizio nella società”, ha detto il vescovo. Don Rugolo, che segue da vicino queste famiglie che ricadono nella sua parrocchia, ha ricordato di vivere questo momento con fede, senza cadere nella tentazione di dare sfogo alla rabbia.
“Per noi è stato un momento bellissimo, anche commuovente – ha spiegato Liborio – abbiamo trovato nel vescovo un sostegno, come invece non sono stati i diversi politici che oggi non rispondono neanche più alle nostre chiamate”. Particolarmente a cuore è stata presa da Gisana la vicenda della trattoria chiusa e del suo proprietario che incontra enormi difficoltà nel tentare di dislocare la sua attività.
Ma. Va.

Visite: 423

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI