Forza Italia Sicilia su vertenza lavoratori forestali

“I forestali 78isti quest’anno non riusciranno, con grande probabilità, a portare a termine il loro ciclo lavorativo a causa dei ritardi (voluti?) della Regione nel pianificare tutti gli interventi necessari, dalla messa in sicurezza del territorio al bosco produttivo. Se entro il 3 novembre i progetti non partiranno, cosa quasi impossibile a causa della lunga trafila burocratica, gran parte delle rimanenti 50 giornate rischierà di essere azzerata, lasciando a secco i lavoratori e i soldi nelle casse di Crocetta”, così l’on. Vincenzo Figuccia, vicecapogruppo di Forza Italia all’Assemblea regionale siciliana.

“Abbiamo incontrato i vertici del dipartimento Sviluppo e Territorio della Regione – prosegue Figuccia –, che hanno confermato come la spesa dei 40 milioni di euro disponibili sia vincolata alla validazione dei progetti, oggiAggiungi un appuntamento per oggi al vaglio dell’assessorato, e che dovranno poi essere deliberati dalla giunta. Il rischio che i tempi non siano sufficienti è reale. A pagare saranno ancora una volta i lavoratori e il nostro patrimonio naturalistico. La Regione dimostri una volta tanto di volere risolvere i problemi, assumendosi le proprie responsabilità, e decida a tempo di record”.

GRILLO. FALCONE (FI): SU MAFIA AFFERMAZIONI FARNETICANTI. ANTIDOTO E’ POLITICA SERIA E DI PROSPETTIVA

“Sostenere che la mafia in passato abbia avuto una morale, significa rievocare e riabilitare un pericoloso sistema di antistato. Quelle pronunciate ieri a Palermo da Beppe Grillo sono parole del tutto inopportune, alle quali ogni siciliano per bene dovrebbe opporsi a gran voce”, così l’on. Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’Ars.

“Capiamo bene che il leader dei 5 Stelle debba intercettare il consenso con spot mediatici da campagna elettorale, non avendo per di più una vera proposta politica da sostenere – prosegue l’esponente azzurro –, ma non si pensi che con affermazioni fuorvianti si possa dar vita al cambiamento. La Sicilia ha bisogno di una politica improntata sulla serietà, di prospettiva, diversamente tutto rimane immobile e si arriva ad aiutare la mafia dell’antimafia”.

CROCETTA E GRILLO. GIBIINO (FI): FACCE DELLA STESSA MEDAGLIA. FORZA ITALIA VA AVANTI CON LA SFIDUCIA

“Rosario Crocetta cerca l’incastro con una maggioranza che non lo stima e che lo subisce, rinviando di ora in ora accordi e decisioni sulla futura giunta, Beppe Grillo, dopo aver sostenuto con forza il primo degli Esecutivi a guida Pd, oggiAggiungi un appuntamento per oggi incita i siciliani alla protesta, senza mai percorrere la necessaria strada della proposta. Immobilismo da un lato, pura demagogia dall’altro, due strade sbagliate e pericolose, incapaci, entrambe, di rappresentare il  cambio di passo che i siciliani chiedono alla politica”, così il senatore Vincenzo Gibiino, membro del Comitato di Presidenza di Forza Italia e coordinatore azzurro in Sicilia.

“Crocettiani e grillini sono le due facce della stessa medaglia – prosegue Gibiino –, ma alla Sicilia, stanca di aspettare un nuovo che non avanza, serve davvero altro. Al confuso Crocetta sono sconosciute le parole programmazione e razionalizzazione, indispensabili per portare la nostra terra sulla via della ripresa. Il governatore, ostaggio delle logiche spartitorie e assistenziali dettate dalla sua stessa maggioranza, in due anni di lavoro non è stato in grado di scegliere la strada del risanamento. Servono senso di responsabilità e concretezza, per dare ai cittadini e alle imprese segnali tangibili. Ad oggiAggiungi un appuntamento per oggi, solo parole e tasse, mai un risultato concreto. Forza Italia, dai banchi dell’opposizione, porterà avanti sino in fondo, insieme agli alleati, la sfiducia al governatore e continuerà a lavorare per il cambiamento, proponendo soluzioni vere e attuabili: in pochi giorni sono due i ddl presentati dal nostro gruppo all’Ars, quello sulle province e quello sulla formazione. E lo faremo sino alla caduta definitiva del presidente Crocetta, quando ci candideremo a guidare la nostra amata Sicilia”.

 

FORESTALI. FIGUCCIA (FI): UMILIATI. BASTA CHIACCHERE, CROCETTA STANZI SUBITO RISORSE NECESSARIE
“Presi in giro, umiliati, costretti alla piazza da un governo delle sole chiacchere che promette e non mantiene. OggiAggiungi un appuntamento per oggi Forza Italia sarà in piazza con i forestali per chiedere a gran forza a Crocetta di proseguire spedito sullo stanziamento dei fondi promessi, e di evitare un altro ripensamento. Ricordiamo inoltre al presidente che per sbloccare la situazione non è necessario attendere l’approvazione del ddl che assicurerebbe una copertura di 19 milioni per il settore, basterebbe riscoprire i Pac, fondi che dovrebbero essere già disponibili e che, per non si sa quale motivo, non vengono utilizzati. Basta prese in giro, Crocetta ricordi che in piazza oggiAggiungi un appuntamento per oggi vi sono persone, padri di famiglia, al palo ormai da due anni.  Il governatore farebbe bene a dedicare del tempo alla sua terra e ai siciliani invece di trascorrere le sue giornate ad affrontare beghe di partito”. Lo ha dichiarato l’on. Vincenzo Figuccia, vicecapogruppo di Forza Italia all’Ars.

 

 

Visite: 718

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI