Forza Italia Sicilia su Sanità nell’isola

“I dati che emergono dall’inchiesta pubblicata dal quotidiano La Repubblica sulla sanità siciliana evidenziano una situazione a dir poco disastrosa e totalmente fuori controllo, come già certificato dal rendiconto 2014 e da noi segnalato in commissione Bilancio oltre sei mesi fa nel corso di un’audizione con l’ex assessore Borsellino. Grazie alla sconsiderata gestione Crocetta-Pd la spesa per forniture e servizi è infatti aumentata lo scorso anno di circa 70 milioni di euro rispetto al 2013, e stando agli indicatori l’aumento per il 2015 potrà essere ancora più rilevante”, così l’onorevole Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’Ars.

“Nessun taglio effettuato dunque, nessun risparmio, solo nuove spese a fronte di un sistema sanitario troppo spesso inadeguato – prosegue l’esponente azzurro –. Alla ripresa dei lavori parlamentari presenteremo una mozione con la quale chiederemo l’immediata istituzione di una commissione d’inchiesta, per verificare la coerenza delle scelte operate dall’esecutivo regionale con i principi di razionalizzazione e di spending review della spesa pubblica”.

ESA. FIGUCCIA (FI): CASSE VUOTE E STAGIONALI SENZA STIPENDIO. COSA COMBINA LA REGIONE?
“Ancora una volta la Regione siciliana mette la propria firma su una grave situazione di disagio che coinvolge i lavoratori. L’E.S.A. Ente di sviluppo agricolo, non ha infatti i soldi in cassa per pagare gli stipendi arretrati degli operatori, nonostante la Finanziaria, approvata da mesi e pubblicata in Gazzetta Ufficiale, abbia previsto le risorse necessarie per i compensi degli stagionali OTD”, lo dichiara l’onorevole Vincenzo Figuccia, vice capogruppo di Forza Italia all’Ars.
“Una situazione di precarietà estrema, quella vissuta dai lavoratori, vittime sin dal 2013 di una gestione a dir poco approssimativa, che mette per di più in grave difficoltà l’Ente nello svolgimento dei propri compiti – prosegue Figuccia –. Apprendo che la Ragioneria generale dell’Agricoltura, su nostra pressione, ha finalmente firmato il decreto d’impegno delle somme. La Regione dia ora un segnale di discontinuità con il passato, accelerando sul mandato e sull’iter di pagamento, restituendo dignità a lavoratori di provata professionalità”.
EMERGENZA MIGRANTI. GIBIINO (FI): MAL GOVERNATA DA UNIONE E DA RENZI A GRAVE DANNO DEGLI ITALIANI
“Una gestione incosciente, maldestra e opportunista dell’emergenza migratoria nel Canale di Sicilia sta arrecando un danno incalcolabile alla nostra Italia, e in particolar modo alla nostra Isola. Oltre 100 mila migranti in sette mesi, un numero destinato drammaticamente ad aumentare nel corso del 2015 se Bruxelles e Roma non cambieranno decisamente strada, fermando a monte un flusso pericoloso e ad oggiAggiungi un appuntamento per oggi incontenibile, scegliendo la strada della tutela dei nostri concittadini”, così il senatore Vincenzo Gibiino, membro del Comitato di Presidenza di Forza Italia e coordinatore regionale in Sicilia.
“Un’Europa che incentiva con le proprie politiche le partenze dal Nord Africa, che non combatte come dovrebbe gli scafisti trafficanti di morte, che insiste a non volere affrontare responsabilmente un’emergenza epocale dai risvolti devastanti, non è madre ma matrigna. Un’Unione che non merita di certo il premio Nobel per la Pace assegnato nel 2012 – prosegue il coordinatore azzurro –. Frontex non protegge le nostre frontiere, oggiAggiungi un appuntamento per oggi messe ancor più in pericolo dalla follia omicida dell’Isis, ma contribuisce indirettamente ad allungare la già interminabile lista di morti in mare”.
“Come ho avuto più volte modo di ribadire, anche attraverso numerosi interventi e atti parlamentari, i centri d’accoglienza in cui verificare le richieste d’asilo devono essere allestiti sulle coste del Nord Africa, anche con il supporto in loco delle nostre forze armate, che potrebbero altresì combattere gli scafisti – conclude Gibiino –. Bisogna dire basta alla furba e ingannevole politica dell’accoglienza, utile a riempire le tasche di pochi e le nostre città e campagne di disperati. Lo Stato ha al tempo stesso il dovere di governare più seriamente la presenza dei migranti ospitati nei centri, di verificare che vi sia effettiva corrispondenza tra registrazioni e presenze, tutelando in questo modo anche la nostra gente. A breve Forza Italia Sicilia darà il via ad una serie di controlli nei centri d’accoglienza isolani, per verificare in primo luogo le effettive presenze, e a tutela della sicurezza e della salute della popolazione siciliana”.
EMERGENZA MIGRANTI. GIBIINO (FI): MAL GOVERNATA DA UNIONE E DA RENZI A GRAVE DANNO DEGLI ITALIANI
“Una gestione incosciente, maldestra e opportunista dell’emergenza migratoria nel Canale di Sicilia sta arrecando un danno incalcolabile alla nostra Italia, e in particolar modo alla nostra Isola. Oltre 100 mila migranti in sette mesi, un numero destinato drammaticamente ad aumentare nel corso del 2015 se Bruxelles e Roma non cambieranno decisamente strada, fermando a monte un flusso pericoloso e ad oggiAggiungi un appuntamento per oggi incontenibile, scegliendo la strada della tutela dei nostri concittadini”, così il senatore Vincenzo Gibiino, membro del Comitato di Presidenza di Forza Italia e coordinatore regionale in Sicilia.
“Un’Europa che incentiva con le proprie politiche le partenze dal Nord Africa, che non combatte come dovrebbe gli scafisti trafficanti di morte, che insiste a non volere affrontare responsabilmente un’emergenza epocale dai risvolti devastanti, non è madre ma matrigna. Un’Unione che non merita di certo il premio Nobel per la Pace assegnato nel 2012 – prosegue il coordinatore azzurro –. Frontex non protegge le nostre frontiere, oggiAggiungi un appuntamento per oggi messe ancor più in pericolo dalla follia omicida dell’Isis, ma contribuisce indirettamente ad allungare la già interminabile lista di morti in mare”.
“Come ho avuto più volte modo di ribadire, anche attraverso numerosi interventi e atti parlamentari, i centri d’accoglienza in cui verificare le richieste d’asilo devono essere allestiti sulle coste del Nord Africa, anche con il supporto in loco delle nostre forze armate, che potrebbero altresì combattere gli scafisti – conclude Gibiino –. Bisogna dire basta alla furba e ingannevole politica dell’accoglienza, utile a riempire le tasche di pochi e le nostre città e campagne di disperati. Lo Stato ha al tempo stesso il dovere di governare più seriamente la presenza dei migranti ospitati nei centri, di verificare che vi sia effettiva corrispondenza tra registrazioni e presenze, tutelando in questo modo anche la nostra gente. A breve Forza Italia Sicilia darà il via ad una serie di controlli nei centri d’accoglienza isolani, per verificare in primo luogo le effettive presenze, e a tutela della sicurezza e della salute della popolazione siciliana”.

 

Visite: 440

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI