Forza Italia Sicilia su precari enti locali

“Migliaia di lavoratori a tempo determinato degli enti locali siciliani sono precari anche da 26 anni, una situazione inaccettabile e vergognosa, mai sanata dalla Regione. Palazzo d’Orleans punta ora a ridurre addirittura l’entità dei loro contratti, quando non al licenziamento di uomini e donne che hanno contribuito e contribuiscono a fare funzionare le nostre città, i nostri comuni. OggiAggiungi un appuntamento per oggi, in rappresentanza di Forza Italia, prendo parte alla manifestazione di oltre due mila precari provenienti da ogni angolo della Sicilia, convinto che il governo siciliano debba finalmente assumersi le proprie responsabilità e giungere in tempi rapidi alla stabilizzazione di questi lavoratori”, lo dichiara l’onorevole Vincenzo Figuccia, vice capogruppo di Forza Italia all’ARS.

ASSESTAMENTO DI BILANCIO. FALCONE (FI): SUBITO IN AULA. NON SIA LA SOLITA DILIGENZA DA ASSALTARE

“La commissione Bilancio dell’Ars, impegnata nella scrittura del testo sull’assestamento di bilancio, sedi le fibrillazioni interne alla maggioranza, che ci stanno facendo perdere tempo prezioso, e preveda subito le risorse per affrontare le emergenze fondamentali: i forestali, i consorzi di bonifica, i teatri, gli enti partecipati e vigilati, i precari di diverse categorie. Il testo giunga quindi in Aula con rapidità per il voto”, così l’onorevole Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’Ars. 

“L’assestamento di bilancio non diventi la solita diligenza da assaltare – prosegue Falcone –. Se la manovra non sarà varata in tempi rapidi non solo si impedirà lo svolgimento delle giornate lavorative previste per i forestali, ma si rischierà anche di creare ulteriori buchi di bilancio. Basta dunque con il vituperato mercato delle vacche, capiamo che Pd, Udc, ed ora anche Ncd, hanno molto da chiedere, ma si operi perché il bene comune prevalga finalmente su quello dei partiti”.

ASSESSORATO ATTIVITA’ PRODUTTIVE. FALCONE (FI): INTERIM A LO BELLO E’ ATTO DI SCHIZOFRENIA

“Un governo in stato confusionale, incapace di scegliere per il bene della Sicilia e dei siciliani. L’assegnazione della delega alle attività produttive a Mariella Lo Bello, già assessore alla Formazione, è un gesto di pura schizofrenia dell’esecutivo Crocetta, che avviene in un momento di gravissima difficoltà della nostra terra, della nostra economia. A due mesi dalle dimissioni dell’assessore Vancheri, nel bel mezzo di una crisi senza precedenti, che vede la Sicilia arretrare nel prodotto interno lordo e  crollare gli appalti assegnati, come sottolineato da Ance, Palazzo d’Orleans non riesce a sollevarsi dal pantano da esso stesso creato. Abbiamo difficoltà a comprendere come il Partito democratico possa assistere inerte a questo scempio”, così l’onorevole Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’Ars.

“Dopo mesi di chiacchiericcio e di veti incrociati, di annunciati rimpasti di giunta – conclude Falcone –, i siciliani si aspettavano un riassetto amministrativo capace di rispondere efficientemente alle difficoltà dell’Isola, ma anche questa volta saranno costretti a pagare il prezzo di una politica incapace”.

Visite: 399

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI