Forza Italia Sicilia su Fondi Ammortizzatori sociali

“Palazzo d’Orleans metta subito a disposizione dei lavoratori della formazione siciliana i fondi per la cassa integrazione e la mobilità in deroga assegnati dal ministero del Lavoro alle regioni che ne hanno fatto richiesta, Sicilia in primis. Ora il governo regionale non ha  più attenuanti nel ritardare interventi necessari per assicurare un po’ di respiro a migliaia di operatori della formazione. Dall’entità della somma destinata alla Sicilia dei 433 milioni complessivi, verificheremo altresì l’autorevolezza dell’esecutivo Crocetta. Il governo regionale non perda dunque tempo e si attivi per sostenere migliaia di lavoratori licenziati, come ad esempio quelli della Coires, che insieme a tanti della formazione professionale sono incolpevoli vittime della mancata rivoluzione crocettiana”, così l’onorevole Vincenzo Figuccia, vice capogruppo di Forza Italia all’ARS.

CASO NOTO. FALCONE (FI): LE PRESSIONI VINCONO SUI TITOLI. SBUGIARDATA  POLITICA CROCETTIANA DI LEGALITÀ E TRASPARENZA

“Con il siluramento del dottor Noto da direttore sanitario dell’ASP di Palermo, crolla anche quell’idea di politica basata sui principi della legalità e della trasparenza, sbandierata ai quattro venti da Rosario Crocetta e dal Partito democratico in campagna elettorale. In effetti ci accorgiamo che nonostante l’ormai ex direttore fosse stato inizialmente escluso, il reinserimento avvenne solamente per pressioni politiche. Questa vicenda potrebbe essere uno dei tanti motivi per cui il presidente della commissione Sanità all’Ars, Pippo Digiacomo, ha parlato di pressioni indebite nella sanità siciliana, anche da parte del governatore Crocetta”, così l’onorevole Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’ARS.

 


Visite: 422

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI