Forza Italia Sicilia su Finanziaria Regionale

 
“Il disegno di legge di Stabilità in discussione in queste ore a Palazzo dei Normanni non guarda colpevolmente al futuro, ma mette solo alcune toppe ad un presente mal gestito. Con la finanziaria voluta dalla maggioranza e da Crocetta i comuni dell’Isola avranno difficoltà a chiudere i bilanci, i precari saranno sempre più precari, i poveri più poveri. E questo mentre Roma mantiene congelati 500 milioni di euro da tempo promessi alla Sicilia. Se Palermo non userà l’accetta, tagliando anche ciò che è impensabile tagliare, queste risorse rimarranno a Palazzo Chigi. Una situazione che ha dell’incredibile”, lo dichiara l’onorevole Riccardo Savona, deputato di Forza Italia e vice presidente della commissione Bilancio.

“Servono iniziative che producano ricchezza, che ci consentano di dare un futuro ai nostri giovani, di trattenere i nostri laureati, sempre più in fuga verso mete lontane – prosegue Savona –. Ci siamo dimenticati delle imprese e dell’agricoltura, di sostenere il turismo e la cultura. Pochi gli interventi di sviluppo e tutti ottenuti grazie all’intervento dell’opposizione. La Sicilia ha bisogno di un’amministrazione capace di guardare con coraggio al futuro”.
DDL STABILITA’ SICILIA. FALCONE: E’ DESERTO. UNICHE OASI INTRODOTTE DA FORZA ITALIA
“Dinanzi alla desertificazione creata in Sicilia da governo e maggioranza con una finanziaria che porta solo nuova povertà, le poche oasi riconoscibili e apprezzabili sono quelle volute da Forza Italia, approvate prima in commissione Bilancio quindi in Aula. Le norme di buon senso introdotte dal nostro movimento vanno dal contrasto alla povertà, con mille cantieri di lavoro che creeranno 18 mila posti, ancorche’ per tre mesi, al sostegno alle scuole paritarie, confermando il sacrosanto diritto allo studio, al fondo di progettazione per i comuni, sino al tetto per gli stipendi dei dirigenti delle partecipate. Nostro impegno è ora sostenere provvedimenti utili all’impresa e al lavoro, tra questi il credito d’imposta per 24 milioni di euro, intervento che consentirebbe di creare 2 mila posti di lavoro principalmente tra gli over 50”, così l’onorevole Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’ARS.
ARS. FICUCCIA (FI) CHIEDE CONSULTAZIONE ATTI CONSIGLIO DI PRESIDENZA
In una lettera inviata al presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone, e al segretario generale Fabrizio Scimè, l’onorevole Vincenzo Figuccia, deputato segretario, vicecapogruppo di Forza Italia, chiede di consultare “la documentazione degli argomenti discussi nelle ultime dieci sedute del Consiglio di presidenza, al fine di conoscere tutte le argomentazioni trattate”, ed altresì “il carteggio del bilancio interno all’ARS per il 2016, con l’attribuzione delle singole voci di spesa per capitoli. Necessito, inoltre di ricevere la documentazione cartacea, relativa alla convocazione della seduta del Consiglio di Presidenza, almeno cinque giorni prima della seduta stessa, al fine di avere la possibilità di aggiornarmi su quanto in discussione”.
Visite: 290

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI