Forza Italia Sicilia su Discarica di Bellolampo

“L’ennesima brutta storia, tutta siciliana, di cattiva gestione di una materia fondamentale, i rifiuti. A sette giorni dalla scadenza dell’ordinanza regionale che consente alla discarica di Bellolampo di funzionare e di raccogliere i rifiuti di Palermo, comune e Regione non sanno come sciogliere il nodo, non essendo più possibile effettuare proroghe ed essendo la struttura assolutamente inidonea. Una situazione vergognosa, se si pensa per di più che la nostra terra è sì dotata di un impianto Tmb per il trattamento meccanico biologico, costato ai siciliani 22 milioni di euro, ma che non entrerà in funzione prima di sei mesi. Tutto fuori tempo massimo. Se Regione e Comune di Palermo non troveranno una soluzione nelle prossime ore, non solo il capoluogo regionale, ma anche la nostra Isola, si troveranno ad affrontare un’emergenza rifiuti senza precedenti”, così l’onorevole Vincenzo Figuccia, vice capogruppo di Forza Italia all’ARS.
FONDI BIO. FALCONE (FI): ERRORE MADORNALE DELLA REGIONE. CHI PAGHERÀ IL DANNO?
“L’ennesima drammatica prova, se ancora fosse necessario acquisirne, dell’incapacità del governo regionale di gestire la cosa comune. Con quale faccia l’esecutivo Crocetta potrà spiegare alle otto mila imprese del biologico siciliano che a causa di una gestione a dir poco approssimativa i 320 milioni dell’UE destinati al bio ‘made in Sicilia’ non saranno probabilmente certificati, e che le imprese potrebbero dovere addirittura restituire quanto già ricevuto?  Una vera e propria farsa, che vede quale principale responsabile l’esecutivo, che avrebbe dovuto appellarsi con tempestività alla decisione del TAR. Il presidente della Regione ci dica ora chi pagherà un danno di tali proporzioni. È’ doloroso constatare che tutti i rilievi mossi dall’Osservatorio di Forza Italia sulla spesa de fondi UE, si stanno purtroppo verificando”, così l’onorevole Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’ARS.

Visite: 339

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI