Forza Italia Sicilia su apertura A19

“Il ministro Delrio, ormai emulando nei modi il presidente del Consiglio Renzi, ha inaugurato con superfluo entusiasmo il rattoppo sull’A19 Palermo-Catania, la bretella in prossimità del viadotto Himera crollato nella primavera a causa di una frana. Una mezza inaugurazione dunque, perché per il ripristino del tracciato originario sarà necessario attendere fino al 2018, se non ci saranno ulteriori ritardi. Una tempistica, quella prevista da ANAS e dal governo nazionale, che certifica la trascuratezza di Roma nei confronti della Sicilia, del Mezzogiorno. In un Paese normale, un intervento da 30 milioni di euro, sarebbe infatti realizzato in pochi mesi, in Sicilia dovremo invece aspettare non meno di tre anni. I siciliani sono stanchi delle promesse non mantenute, delle troppe parole e dei pochissimi fatti, di vivere in quella parte d’Italia che viene da troppo tempo colpevolmente dimenticata”, lo dichiara l’onorevole Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’ARS.

 

CROCETTA. FALCONE (FI): LA SUA AMMINISTRAZIONE E’ INTRISA DI PASSATO
“Il governatore Crocetta tenta di smarcarsi a parole da un passato che lui stesso, con le sue scelte politiche, rappresenta invece in toto. Una situazione a dir poco surreale, e se non fossimo di fronte ad un presidente di regione ci sarebbe da pensare ad uno spettacolo circense”, così l’onorevole Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’ARS.
“Crocetta ha messo in campo tutta la vecchia nomenclatura, sin dal punto di vista burocratico che politico, un’argenteria impolverata che nulla ha a che vedere con il nuovo corso annunciato solo a parole – prosegue Falcone –. Il presidente della Regione è impegnato anche in queste ore in un braccio di ferro sulla sua stessa giunta, divenuta elemento di lottizzazione nazionale”.
FORESTALI. FIGUCCIA (FI): NON C’È PIÙ TEMPO, SI ANTICIPINO 50 MILIONI DI EURO DAL BILANCIO REGIONALE
“Servono 50 milioni di euro per salvare i forestali. Chiedo con urgenza che domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani la giunta Crocetta, facendo leva sull’art. 27, possa ricorrere all’anticipazione delle risorse dal bilancio regionale”, così l’onorevole Vincenzo Figuccia, vice capogruppo di Forza Italia all’ARS e presidente vicario della commissione Affari Istituzionali.
“I forestali siciliani continuano a subire umiliazioni a seguito di decisioni scellerate a livello amministrativo, unite ad una cronica mancanza di programmazione, da parte di un esecutivo incapace di riorganizzare il comparto – prosegue Figuccia –. Tra le ragioni della drammatica situazione attuale, il taglio del 20% della forza del personale AIB approvato nella Finanziaria 2015, che ha prodotto una miriade di difficoltà per la prima parte della campagna antincendio 2015, dove il servizio non poteva essere efficiente al 100%. A ciò si aggiunga lo scellerato art.12 che ha prodotto un unico calderone, raggruppando i lavoratori in una graduatoria unica.
E ancora il caos in cui si trovano i 78isti che rischiano più di tutti di non completare le giornate di lavoro. Visto quanto accaduto si invita il Governo a prendere le dovute misure precauzionali affinché questi lavoratori non vengano nuovamente sospesi”.
Visite: 399

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI