Forza Italia Sicilia, avviata a Catania la Scuola della Libertà

“Con l’Italicum e il venir meno del Senato elettivo, la democrazia in Italia è a grave rischio. Sarà infatti una netta minoranza ad avere il controllo parlamentare, in un’Italia nella quale anche la Rai, sino a ieri espressione delle Camere e quindi del popolo, sarà guidata da Palazzo Chigi, grazie alla nomina dell’amministratore delegato. E’ così che la democrazia rischia di lasciare rapidamente il passo ad una sorta di monarchia ben poco illuminata”, lo dichiarano i senatori Vincenzo Gibiino, membro del Comitato di Presidenza di Forza Italia e organizzatore della Scuola della Libertà e il senatore Augusto Minzolini, docente nella prima lezione svoltasi con successo a Catania. “Per fermare Renzi e il renzismo, per andare oltre una sinistra che fa solo danni alle nostre comunità, è necessario formare una classe dirigente preparata – prosegue il senatore Gibiino –, ed è questo l’obiettivo prioritario della Scuola della Libertà. Il prossimo appuntamento si terrà sabato 13 febbraio a Caltanissetta”.

ARS. FALCONE (FI): OPPORTUNA CONVOCAZIONE DI CAPIGRUPPO PER LAVORI D’AULA

“Atteso che è già trascorsa la prima decade del mese di gennaio, e in considerazione del fatto che la Finanziaria è giunta all’ARS, sarebbe opportuno che fosse convocata una conferenza dei capigruppo per stabilire il calendario dei lavori, nelle varie commissioni prima e dopo in aula, ed eventuali finestre per alcune leggi di settore, come quella delle province, già pronte per essere incardinate”, lo dice l’onorevole Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’Assemblea regionale siciliana.

Visite: 346

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI