Forza Italia, il nuovo Commissario provinciale Salvo Campione

INTERVISTA AL NEO COMMISSARIO PROVINCIALE di ENNA DI FORZA ITALIA DOTT. SALVO CAMPIONE

Salvo Campione 47 anni, medico responsabile emergenza territoriale Nebrodi, consulente medico-legale è stato consigliere comunale a Leonforte e Agira. Durante le passate elezioni regionali è stato il primo dei non eletti nella lista di Gianfranco Miccichè.

Come intende organizzare Forza Italia dopo il recente incarico a livello locale?

Il mio compito è quello ricostruire il partito di Forza Italia rendendolo presente nei comuni del territorio ennese , ma soprattutto strutturarlo grazie all’ apporto e il pieno coinvolgimento di professionisti impegnati nella vita civile, giovani e amministratori presenti nelle singole realtà locali. Il progetto sarà possibile grazie ai validi riferimenti politici a livello regionale, nazionale ed europeo. Il mio rapporto personale con l’ On. Gianfranco Miccichè sarà fondamentale per promuovere una proficua azione politica sul territorio. Come primo passo presto inaugureremo a Enna una nuova sede del partito per promuove incontri politici e dibatti culturali.

Qual’ è oggi l’ elettorato di Forza Italia in un contesto politico in continua evoluzione?

Per tutti i cittadini, oggi Forza Italia rappresenta l’ area moderata di laici e cattolici che si identificano nei valori sociali del partito popolare europeo. Forza Italia vuole inoltre dare adeguata rappresentanza politica alle fasce deboli e alle piccole e medie imprese. Un partito forte e autorevole che guardi anche con attenzione alle esigenze delle nuove generazioni spesso ignorate e umiliate professionalmente.

Quali sono le emergenze territoriali piu’ impellenti che necessitano di un preciso impegno politico?

Occorre attenzionare a mio avviso in questo preciso momento la nuova rete sanitaria, dopo gli ultimi atti scellerati del governo Crocetta. Un governo che ha perso il contatto con la realtà territoriale e le priorità dei siciliani. Un governo contestato in tutti i settori. Oggi assistiamo ad una dequalificazione delle strutture ospedaliere di Nicosia e Leonforte con una implosione per l’ eccessiva utenza dell’ Ospedale di Enna. In tal senso esprimo piena solidarietà a tanti colleghi per il momento che stanno vivendo e per i disagi subiti. I cittadini hanno diritto a servizi sanitari efficienti e non devono essere in balia di assurdi budget regionali scelti da Crocetta che limitano ad essere solamente dei numeri. Altra questione riguarda il commissariamento di Crocetta dell’ ex Provincia, per il ruolo che svolgeva di programmazione ed ente intermedio, i continui commissariamenti per quasi 5 anni hanno “desertificato” un intero territorio con risultati negativi visibili a tutti. Infine vanno ripensati i ruoli delle Autorità d’ Ambito su Rifiuti e Acqua per garantire ai cittadini tariffe più eque e un servizio più efficiente.

Qual’ è oggi il panorama politico e il ruolo dei partiti?

Il PD rappresenta una forza politica alternativa, ma purtroppo è lacerato da continue divisioni interne che sono poco propensi al dialogo. Tutto questo contribuisce a creare nei cittadini sentimenti di protesta che potrebbero essere canalizzati dal movimento 5 Stelle. Spetta a noi il dialogo costruttivo e la proposta politica. Vorrei aggiungere che per la storia di FI sul nostro territorio l’ On. Grimaldi e On. Leanza, sono state due importanti risorse che hanno ricoperto incarichi politici per quasi un ventennio, oggi il presidente Berlusconi richiede un rinnovamento della classe politica che guardi al passato con rispetto e si orienti verso il futuro con un rinnovato impegno. Oggi grazie all’ apporto politico regionale dell’ On. Falcone di cui apprezzo l’ impegno parlamentare, e dell’ On. Salvo Pogliere il partito vive una stagione di rilancio e rinnovamento che tutti dobbiamo perseguire con determinazione. Entrambi saranno un valido punto di riferimento per le nostre problematiche ed esigenze politiche. Il ruolo dei partiti, come previsto dalla Costituzione è di fondamentale importanza per l’ attività politica, fuori da essi le esigenze della collettività saranno sempre secondarie e in mano a pochi.

Quali sono le prossime iniziative in programma?

Innanzitutto occorre fare una “ricognizione” di tutti i militanti di FI nei comuni, ho intenzione di valorizzare tanti giovani e professionisti, grazie all’ apporto degli amministratori e dei consiglieri comunali. Presto organizzeremo un incontro culturale alla presenza dell’ On. Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo, presso l’ università Kore. L’ università di Enna è una grande risorsa per il territorio, motore di sviluppo sociale e culturale. Un settore strategico al quale guarda FI è anche quello dell’ agricoltura in tal senso credo che vanno sostenuti i giovani agricoltori con iniziative informative e incontri che ne promuovano tutte le agevolazioni. Altro punto importante sul quale cercheremo di concentrarci è quello di sostenere il completamento della Nord/Sud unica opportunità per dare centralità Enna e collegare due aree importanti della regione Gela e Santo Stefano dove sarà operativo un progetto che riguarda in quest’ ultimo la riqualificazione dell’ area portuale.

Fra cinque mesi si svolgeranno le elezioni regionali, quale sarà il percorso politico di Forza Italia?

Il Commissario regionale On. Miccichè, con grande arguzia politica crede nella creazione di un’ ampia area politica che possa coinvolgere le forze moderate, per battere gli estremismi dei 5 stelle e la sinistra. E’ nostro desiderio unire e dialogare con tutte le forze politiche che credono nello sviluppo e nella ripresa economica della Sicilia dopo il disastroso governo Crocetta del quale non abbiamo condiviso metodi e scelte politiche. Siamo per “l’ arte della moderazione” e aborriamo l’ insulto animato da logiche divisorie, crediamo nel confronto e nella rispettosa dialettica politica che costruisca un valido progetto politico non “pre-confezionato”. Sarà una campagna elettorale dove spiegheremo le nostre ragioni e gli obbiettivi che ci vogliamo prefissare per il bene della Sicilia. Invito tutti a fare un percorso politico con noi per non rischiare di essere marginali e privi di rappresentanza.

Visite: 361

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI