FORESTALI: CAPOSQUADRA NELL’ANTINCENDIO BOSCHIVO – OBBIETTIVO RAGGIUNTO DALL’UGL.

FORESTALI: CAPOSQUADRA NELL’ANTINCENDIO BOSCHIVO – OBBIETTIVO RAGGIUNTO DALL’UGL.
I lavoratori A.I.B. della provincia di Enna sono stati i primi in tutta la Sicilia ad essere avviati con la mansione di caposquadra grazie alla battaglia legale intrapresa dal sindacalista Franco Arena con il legale dell’ UGL Avv. Carmelo Sebeto.

Quasi increduli di ciò che gli veniva comunicato i lavoratori forestali dell’antincendio boschivo di Enna apprendono con una lettera datata 06.08.2018, dal proprio datore di lavoro, l’I.R.F. di Enna, di essere stati insigniti della mansione di caposquadra.
E’ il culmine di una battaglia legale che questi lavoratori hanno intrapreso circa tre anni fa, promossa dal sindacalista Franco Arena dell’UGL di Enna con l’avvocato Carmelo Sebeto, affinché potesse farsi giustizia nei confronti di un datore di lavoro che negava il giusto riconoscimento a chi svolgeva, con correlativi oneri e responsabilità, la funzione di preposto alla sicurezza.
Un importante vittoria sindacale che ha creato un precedente senza eguali e che ha portato, finalmente e dopo molti anni, al giusto riconoscimento di una mansione non prevista normativamente per i lavoratori dell’antincendio boschivo.
Nonostante le lacune normative e le avverse posizioni giurisprudenziali, i lavoratori ennesi hanno creduto nella battaglia caldeggiata dal segretario Franco Arena e nel legale dell’UGL Carmelo Sebeto, affinché la giustizia potesse trionfare sui sempre più spigolosi anfratti normativi.
Spiega il segretario Arena: “sono anni che evidenziamo le lacune normative circa le mansioni e le qualifiche previste inizialmente per i lavoratori A.I.B., in quanto non adeguate al lavoro svolto ed all’organizzazione della squadra, nei confronti però di un’amministrazione sorda che ha sempre negato rinnovi contrattuali in merito. Siamo stati costretti, quindi, ad adire le vie legali e grazie al nostro ufficio legale capitanato dall’Avvocato Carmelo Sebeto, siamo riusciti ad ottenere giustizia. Questa è solo una delle battaglie che il nostro sindacato ha combattuto e sicuramente non sarà l’unica, fino a che i lavoratori forestali non avranno un degno riconoscimento del loro operato”.
L’avvocato Carmelo Sebeto, il legale che ha curato i ricorsi, aggiunge: “I lavoratori ennesi hanno avuto coraggio nell’intraprendere una battaglia che non aveva precedenti e che molti addetti ai lavori consideravano a dir poco audace, ma la giurisprudenza si è nuovamente sostituita alla lentezza del legislatore nell’adeguare le regole all’evolversi della realtà nel mondo del lavoro. L’ufficio giudiziario ennese si è mostrato ancora una volta sensibile alle necessità dei lavoratori con una sentenza, poi confermata in sede di appello, che farà da apripista per tutti i lavoratori forestali siciliani”.
Oggi, con la comunicazione suddetta, i lavoratori hanno finalmente ottenuto il riconoscimento ufficiale da parte del datore di lavoro che ottempera a quanto disposto dal Giudice del Lavoro del Tribunale di Enna.
I lavoratori ennesi che hanno ricevuto la comunicazione, all’incirca una ventina e vincitori di sentenza, sono i primi in tutta la Sicilia a svolgere ufficialmente la mansione di caposquadra nell’antincendio boschivo da quanto è stato creato il comparto, con il riconoscimento della relativa qualifica al 4° livello e quindi con un importante aumento retributivo.

Visite: 206

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI