Fondi non spesi – L’ANCE avvia una ricognizione di opere bloccate

In questi giorni è sulla ribalta della cronaca economica l’enorme numero di opere incompiute reso noto dal Governo.
L’ANCE ha così colto l’occasione per evidenziare che a fronte di tante opere bloccate e di continue lamentele sulla mancanza di finanziamenti, interi capitoli di spesa giacciono sistematicamente inutilizzati o sottoutilizati.

Queste evidenze sono state oggetto di numerosi interventi sul Governo, che ora ha acconsentito a sviluppare un piano di piccole e medie opere che possano trovare finanziemnto in alcuni capitoli di spesa inutilizzati.

Così Pirrone – Presidente dell’ANNCE Enna “abbiamo richiesto a Sindaci e Uffici Tecnici di fornirci un elenco di opere immediatamente cantierabili nell’ottica di farne un dossier da rimettere al Sottosegratario DelRio che ci ha manifestato la sua piena condivisione nell’esigenza di far ripartire la spesa per investimenti partendo proprio dal miglior utilizzo di capitoli di spesa inutilizzati. Da questo punto di vista è paradossale che le Amnistrazioni Locali non abbiamo mai saputo specializzare le proprie struttuire nella mricerca ed utilizzo delle risorse. L’alibi del patto di stabilità ha poi giustificato per troppo tempo lo stallo di progetti ed idee. Il risultato è che, specie nelle realtà più depresse dove l’economia è strettamente legata agli investimenti pubblici, la crisi è diventata un de profundis per intere comunità.”

Visite: 949

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI