Finanza e Mercati: Alberto Dottore “corsi e ricorsi storici”

Corsi e ricorsi storici.
Dal 5 al 9 febbraio è andata in onda la peggiore settimana che i mercati finanziari hanno vissuto dal 2011, anno che viene ricordato per la crisi degli stessi nonché per il fallimento della Lehman Brother.
Ed ecco che le migliori testate giornalistiche approfittano per sbattere la notizia in prima pagina, creando panico tra i risparmiatori, senza ribadire che i corsi finanziari si attestano ai massimi storici nella gran parte del globo terrestre.
La domanda che sorge spontanea è:
Ma si tratta di storno fisiologico o di inversione di tendenza?
Gli esperti dicono che perché si verifichi inversione di tendenza lo storno dovrebbe raggiungere il 20/25% dai massimi, siamo ancora al 8/9%. Tuttavia vorrei ricordare che le crisi finanziare sono sempre più ristrette nel tempo e con una maggiore volatilità.
Tutto ciò deve tranquillizzarci ed anzi farci riflettere sul fatto che gli storni di mercato rappresentano opportunità di acquisto e come dice Carlo Benetti di GAM (global asset management) sono motivo valido per incrementare il rischio dei portafogli.
Alberto Dottore

Visite: 246

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI