“Festa della luce” per la notte ennese di Tutti i Santi

Si chiama “La notte dei Santi: Festa della luce” ed è una particolare messa che verrà celebrata stasera alle 22.30 nella centralissima chiesa di San Marco, seguita da un’adorazione eucaristica notturna. E non è un caso che sia stata organizzata la notte tra il 31 ottobre e il primo novembre: “Si tratta – spiega infatti don Giuseppe Rugolo – di un’iniziativa promossa da comitato spontaneo di cattolici ennesi che mi ha chiesto di celebrare una messa per la notte di Tutti i Santi. La nostra non vuole essere una crociata contro riti e usanze varie, ma un’occasione preziosa per riflettere sul tema della santità e per riscoprire la nostra fede e proporre al mondo la gioia di riscoprire la luce che è in noi”.

Nel corso della messa, animata dal gruppo del Rinnovamento nello Spirito, verrà celebrata la professione di fede solenne (come nel rito del Battesimo), la consegna della luce, e verrà ribadita più volte la chiamata comune alla santità, anche attraverso i testi di alcuni santi contemporanei (tra gli altri, Madre Teresa di Calcutta e papa Giovanni Paolo II) che faranno da traccia per l’adorazione.
La liturgia vedrà presenti diversi gruppi e associazioni laicali ennesi, assieme al gruppo giovani “progetto 360” della chiesa madre e nasce proprio “dall’esigenza di unire le diverse iniziative che ogni parrocchia sta mettendo in atto per la festa di Tutti i Santi – tiene a precisare don Rugolo –  abbiamo deciso di incontrarci a San Marco perché è questa la chiesa dove vengono custodite le reliquie del compatrono di Enna, il beato Girolamo De Angelis, un santo ennese. Il senso di questa manifestazione è proprio quello di riscoprire non solo i grandi santi canonizzati, ma anche i santi che non figurano sul calendario, gente comune che ha creduto nel progetto di Dio e che riempie il Paradiso”.
Mariangela Vacanti
Visite: 924

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI