Femca Cisl Palermo – Trapani su Amap Palermo

Partecipate: Femca Cisl, “Amap in sofferenza. Senza seria
riorganizzazione aziendale, una delle realtà industriali più grandi
d’Italia sarà in serio pericolo”

Palermo – “L’Amap soffre a causa delle decisioni politiche che
impediscono lo sviluppo dell’azienda. Senza una seria
riorganizzazione, per la società interamente partecipata dal Comune di
Palermo si profila un futuro poco roseo”. Lo ha detto Giovanni Musso,
riconfermato oggi segretario generale della Femca Cisl Palermo Trapani
nel corso dei lavori del II congresso territoriale della categoria,
tenutosi oggi all’hotel Nh di Palermo. “L’azienda versa in pessime
condizioni – ha affermato Musso – come denunciamo da tempo. I
lavoratori operano in condizioni di grande difficoltà, per una
ripartizione delle mansioni assolutamente inadeguata rispetto alle
competenze. Si va avanti secondo il criterio dell’emergenza e non
secondo quello della programmazione, come dimostra la vicenda del
bypass per la condotta di Scillato, andata avanti per anni in un
rimpallo di competenze fra Amap e Regione siciliana”. Per il
segretario della Femca Cisl Palermo Trapani, “la speranza di un
cambiamento reale è legata alla nomina di un direttore generale e di
vertici aziendali che siano all’altezza del compito assegnato”. Altro
tema trattato dal segretario dei chimici della Cisl di Palermo e
Trapani è stata l’Amg che, insieme all’Amap, impiega oltre 1300
lavoratori. “La mission aziendale – ha dichiarato Musso – deve essere
quella di una multi utility che gestisca sia la distribuzione del gas
metano, sia l’illuminazione pubblica sia le attività connesse alla
piscina comunale e agli impianti di riscaldamento e refrigerazione
degli edifici scolastici, comunali e giudiziari. Servono una
pianificazione e una programmazione aziendale fondamentali per far
emergere le grandi potenzialità dell’Amg, a oggi ancora inespresse”.

Visite: 251

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI